Maratona del Barocco, i salentini Bergamo e Piccirillo sfidano gli atleti marocchini

Si annuncia una sfida tutta marocchina nella maratona leccese, con alcuni atleti pugliesi a ridosso delle lepri africane

LECCE - Si annuncia una sfida tutta marocchina nella prima edizione della Maratona del Barocco. Tra i favoriti, con il pettorale numero uno, Mohamed Hajjy, atleta 37enne tesserato con l’Atletica Castenaso celtic druid, forte di un personale sui 42,197 chilometri di 2 ore e 14 minuti. A contendere il gradino più alto del podio altri due connazionali: Abderrfaiu Roqti, 34 anni (atleta dell’Asd finanza sport Campania), vincitore il 9 ottobre scorso della Maratona d’Italia a Carpi e secondo due settimane dopo alla Lucca Marathon. Con lui il coetaneo Tarik Marhnaoui, che in Toscana ha proceduto Roqti di meno di un minuto. Proveranno a guastare i piani del terzetto di favoriti altri due atleti originari del Marocco tesserati con la società Lbm sport team di Roma: Hakim Radouan (vincitore della mezza maratona di Lecce nel 2014) e Cherkaoui El Makhrout. Occhi puntati, infine, sull’esordiente Youssef Aich, 29 anni, alla sua prima apparizione nella regina dell’atletica. Saranno loro a provare a fermare il cronometro sotto le 2 ore e 15 minuti, conquistando un premio speciale di 500 euro. 

Dietro le lepri africane, un gruppo di atleti pugliesi che proveranno a rubare la scena ai fenomeni marocchini. A iniziare da Vito Sardella, atleta originario di Monopoli con un palmarès d’eccezione e un personale di 2 ore e 16 minuti ottenuto a New York. Lo scorso 24 settembre ha stabilito, nel centro sportivo Kendro di Triggiano, il nuovo record europeo di maratona su tapis roulant in 2 ore, 35 minuti e 15 secondi. La Maratona del Barocco sarà per l’atletica della Podistica San Salvo e maresciallo capo della Guardia costiera (in servizio presso l’ufficio circondariale marittimo di Vasto), un buon test in vista del campionato del mondo ed europeo di 100 chilometri su strada che si svolgerà in Spagna (a Los Alcazares) il 27 novembre. Occhi puntati anche su Francesco Milella, carabiniere 35enne tesserato con l’Asd Montedoro Noci, capace di chiudere la maratona di Berlino in 2 ore e 26 minuti. 

A rappresentare il Salento due grandi atleti: Crystian Bergamo, 39enne presidente dell’Asd La Mandra, che vanta un personale di 2 ore 35 minuti e 15 secondi, ottenuto nel 2013 a Torino. L’atleta di Calimera ha brillato anche nella 21esima edizione della maratona di Roma (il 22 marzo 2015), chiudendo con il tempo di 2 ore 36 minuti e 52 secondi. Fu una gara strepitosa quella di Bergamo, capace di terminare una gara tra le più importanti a livello mondiale al 18esimo posto assoluto (decimo tra gli europei dietro gli imprendibili africani). Lecce sarà per lui un buon test in vista della Maratona di Firenze in programma a fine settembre. Con lui l’atleta della Tre Casali Giuseppe Piccirillo, un passato da calciatore, capace in pochi anni di imporsi nel podismo conquistando successi e primati. Sulla distanza dei 42,195 chilometri Piccirillo vanta un personal best di 2 ore 39 minuti e 47 secondi ottenuto nella Maratona di Roma nel 2012. A distanza di oltre due anni (Milano nell’aprile del 2014), superato qualche problema fisico che lo ha rallentato, torna a gareggiare nella maratona sulle strade di casa, dopo una lunga e attenta preparazione. Potenza e forza muscolare le caratteristiche del 44enne che anche sulle lunghe distanze riesce a imporre il proprio ritmo e la propria classe. Tra gli esordienti grande attesa per Andrea Vetrugno, giovane talento dell'Asd Gpdm e due atleti della Cosenza K42: Aldo Carbone e Salvatore Arena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le donne, a contendersi la vittoria la marocchina Hanane Janat (vincitrice della mezza maratona di Lecce a marzo scorso), e Daniela Francesca Hajnal, della Saracenatletica, seconda il 16 ottobre nella maratona di Pescara, in 3 ore e 9 minuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento