Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Maratona della Grecia Salentina: per la prima edizione oltre 400 atleti

Assegnati i titoli di campione regionale nella gara. Il patrocinio di Fidal, Regione, Provincia, Unione dei comuni della Grecìa, Esercito ed Università

Il momento dlla premiazione.

CALIMERA – Grande successo per la prima edizione della Maratona della Grecìa Salentina, organizzata dall’Asd La Mandra con il patrocinio della Fidal, della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, dell’Unione dei comuni della Grecìa Salentina, dell’Esercito italiano e dell’Univerisità del Salento. In una domenica spazzata dal vento di scirocco un’intera comunità, quella della Grecìa, si è trasformata nella capitale dello sport ospitando una maratona. Questa terra antica e piena di fascino, infatti, ha vestito i panni della regina dell’atletica per accogliere al meglio i circa 400 podisti al via della gara, provenienti da molte regioni d’Italia e appartenenti a oltre 100 società. Un evento di portata nazionale, con una prima edizione davvero spettacolare, coniugando in una simbiosi perfetta sport e turismo. Una vera festa di popolo che ha coinvolto ben cinque comuni.

Un successo raggiunto grazie alla collaborazione e al patrocinio delle istituzioni, al supporto e alla professionalità delle forze dell’ordine e della protezione civile, ai tanti volontari impegnati lungo le strade (anche con gli atleti delle altre società podistiche), ai ciclisti delle varie associazioni che si sono trasformati in veri angeli custodi dei maratoneti, ai motociclisti, alla perfetta macchina logistica della società organizzatrice e soprattutto grazie agli sponsor che hanno creduto in un evento capace di promuovere il territorio, di far convergere centinaia di persone nel Salento e di proiettare il capoluogo salentino sul grande palcoscenico nazionale. Sponsor tecnico della gara Goggi Sport e Karhu, con l’azienda Fatano 1880 (marchio di Interfrutta) che ha fornito la frutta destinata ai ristori, rinnovando una partnership importante finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di una corretta alimentazione (in cui la frutta ha un posto di rilievo) tra gli sportivi e non solo. Un insieme di professionalità, investimenti e progetti finalizzati a un solo grande obiettivo: promuovere i valori dello sport, della vita sana, dell’amicizia e dello sviluppo di una regione a grande vocazione turistica.

Da brividi l’esecuzione, prima del via della maratona, dell’inno nazionale dinanzi a una rappresentativa dell’esercito schierata con un picchetto d’onore. A seguire la partenza dei maratoneti da piazza del Sole a Calimera, che hanno percorso i primi cinque chilometri tra le vie cittadine per poi dirigersi verso Martano, poi Carpignano Salentino, Castrignano de’ Greci (con il passaggio della mezza) e Melpignano, per poi fare ritorno verso Calimera, verso l’arrivo posizionato in prossimità della chiesa di San Brizio. Gli atleti giunti dalle altre regioni d’Italia hanno potuto ammirare le bellezze della Grecìa, rimando letteralmente incantati dai suoi monumenti e dai suoi angoli nascosti. Perfetta la macchina organizzativa predisposta lungo tutto il percorso completamente privo di auto, per godere a pieno una grande festa di sport.

Successo per Tito Tiberti, l’atleta bresciano di 38 anni, tesserato con la Free-Zone, tecnico della nazionale di atletica, ha chiuso in 2 ore e 29 minuti, precedendo altri due ottimi atleti: Lorenzo Villa della Atletica Mds Panariagroup (2 ore e 37 minuti) e Lorenzo Lotti della Corri Forrest (2 ore e 39 minuti). Tra le donne successo per una fantastica Francesca Mele del Club Corre Galatina (che si aggiudica anche il titolo di campionessa regionale) al traguardo in 3 ore e 2 minuti. Sul podio anche la solita straordinaria Pamela Greco della Saracenatletica (campionessa regionale di categoria) in 3 ore e 8 minuti, suo personal best; e un’altra campionessa come Milena Grion della Tre Casali (3 ore e 13 minuti). Tra gli uomini titolo di campione regionale per Antonio Margiotta della Tre Casali, quinto assoluto in 2 ore e 51 minuti.

Un successo a 360 gradi, che porta sicuramente la firma di Cristian Bergamo, capace, attraverso mesi di sacrifici e un immenso impegno profuso, di realizzare un sogno: quello di portare nella sua terra la maratona. “E’ stata una grande emozione e un avvenimento indimenticabile. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato e contribuito alla realizzazione della maratona, trasformando la Grecìa in una capitale del turismo sportivo. Un grazie particolare agli sponsor per aver creduto in questo progetto e averci aiutato a realizzarlo. I risultati raggiunti ci ripagano dei sacrifici e del grande sforzo compiuto per organizzare questo evento”. Insomma, ci sono tutti i presupposti per lavorare già alla prossima edizione e confermare il Salento come una delle regine della maratona e del turismo. Tantissimi, infatti, i messaggi di apprezzamento e ringraziamento giunti da ogni parte d'Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona della Grecia Salentina: per la prima edizione oltre 400 atleti

LeccePrima è in caricamento