Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

"Maratonina dei due borghi", successo per Bergamo. Boellis vince tra le donne

Dopo il fantastico successo di sette giorni fa nella Portoselvaggio half marathon, Cristian Bergamo ottiene la seconda vittoria consecutiva, tagliando per primo anche il traguardo della "Maratonina dei due borghi" di Uggiano la Chiesa, organizzata in maniera perfetta dall'Asd Otranto800, team che si è aggiudicata il trofeo a squadre

Il podio maschile

UGGIANO LA CHIESA (Lecce) – Il volto è una maschera di gioia, fatica e sudore. Il dito puntato verso il cielo, verso gli dei della vittoria e i propri cari. Un istante che racchiude ore infinite di allenamento, cercando di spingersi sempre più in là, oltre i propri limiti. Dopo il fantastico successo di sette giorni fa nella Portoselvaggio half marathon, Cristian Bergamo ottiene la seconda vittoria consecutiva, tagliando per primo anche il traguardo della “Maratonina dei due borghi” di Uggiano la Chiesa, organizzata in maniera perfetta dall’Asd Otranto800, team che si è aggiudicata il trofeo a squadre. L’atleta del Cus Lecce ha chiuso con il fantastico tempo di 31.59, che premia il suo grande talento e i sacrifici e l’amore per uno sport che sa regalare tanto ma che chiede molto.

Secondo, con 32.37, Giovanni Chiriatti della Grecìa Salentina, che ha preceduto di una manciata di secondi il solito inossidabile Giuseppe Piccirillo, atleta dell’Asd Tre Casali. Tra le donne nuovo successo con 35.41 per Luana Boellis (accompagnata dall’inseparabile figlioletta) dell’Atletica Gallipoli, che ha preceduto Francesca Mele (39.07) del Club Correre Galatina e la giovane e promettentissima Emanuela Gemma (40.16) dell’Asd Tre Casali.Podio femminile-2

Sotto il cielo turchino striato di nuvole bianche sono stati poco meno di 400 gli atleti che hanno percorso i circa diecimila metri tra Uggiano e Casamassella, tra borghi, olivi, il calore della gente e la splendida chiesa di Santa Maria Maddalena. Un viaggio tra la storia e il fascino di una terra antica, culla di civiltà e tradizioni, di leggende e misteri, di menhir e antiche dimore. L’arrivo, sotto un arco blu come il cielo salentino, è stato impreziosito da appalusi e una festa scandita dal suono della musica popolare. Un’altra bella domenica di sport da archiviare, pensando già alla prossima tappa di Melissano.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maratonina dei due borghi", successo per Bergamo. Boellis vince tra le donne

LeccePrima è in caricamento