Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Costa Ferreira e Perucchini blindano il secondo posto. A Matera finisce 1 a 1

In inferiorità numerica per la seconda metà di gara a causa dell'espulsione di Cosenza, i salentini hanno trovato il pareggio grazie al portoghese. Padroni di casa in vantaggio con Negro

Costa Ferreira, foto di archivio,

MATERA - Costa Ferreira blinda il secondo posto del Lecce e rinvia la festa del Foggia, a cui ora però basta un solo punto in tre gare per conquistare la serie B. I rossoneri, superando la Reggina, hanno raggiunto quota 80, i salentini sono a 72 con undici lunghezze di vantaggio proprio sull'odierno avvesario, il Matera.

Il gol del portoghese è arrivato al 20' del secondo tempo del match,nel periodo di maggiore sofferenza dei salentini, costretti all'inferiorità numerica per l'espulsione diretta di Cosenza. Per due terzi di gara gli uomini di Padalino hanno disputato una gara diligente ma caratterizzata anche da un certo deficit di agonismo che è stato colmato solo nella parte finale a difesa del risultato di parità, quinto risultato utile consecutivo dopo la disfatta per 3 a 0 a Foggia.Il Matera, va detto, ha giocato meglio e avuto le occasioni più ghiotte. 

Primo tempo

Il Lecce scende in campo con Marconi al centro dell'attacco intergrato da Lepore e Doumbia come esterni. Dopo una ventina di minuti di sostanziale equilibrio, con un paio di azioni interessanti per parte - Armeno e Negro per i padroni di casa, Doumbia e Lepore per gli ospiti - il Matera guadagna metri e aumenta la pressione: al 23' è Cosenza a sventare con un tackle una conclusione ravvicinata di Negro su passaggio di Carretta, ma al 28' arriva il vantaggio. La squadra di Auteri batte un calcio di punizione sulla trequarti, da posizione centrale, quasi sulla linea di fondo riceve Mattera che serve Negro sul vertice dell'area piccola: con un tocco a rientrare l'attaccante salentino elude la chiusura di Fiordilino e Giosa e batte Perucchini con l'aiuto del palo. 

I giallorossi accusano la rete e stentano a riproporsi con efficacia. Il Matera invece cerca di sfruttare gli spazi nelle ripartenze e con Carretta al 34' sfiorano il raddoppio. Prima dell'intervallo mister Padalino viene espulso per le proteste relative a una punizione non concessa per fallo su Doumbia.

Secondo tempo

Al rientro dopo l'intervallo c'è Torromino per Doumbia. Fiordilino rimedia un cartellino giallo al 48' per fallo su Strambelli, mentre un minuto dopo Cosenza si fa espellere per un brutto fallo ai danni del calciatore barese. In superiorità numerica il Matera rimane a metà strada tra la ricerca del raddoppio e il controllo del match e così dopo l'ingresso di Salandria per Armeno e di Caturano per Tsonev arriva il pareggio degli ospiti: Costa Ferreira, dal limite dell'area, lascia partira un tiro che Tuzzo riesce solo a sfiorare. 

I padroni di casa a questo punto ripartono con maggiore veemenza e inizia la gran partita di Perucchini: al 66' e al 79' si oppone a Carretta, al 74' a Strambelli. Nel Lecce entra Maimone per Marconi e il modulo diventa un 4-4-1. Il Matera insiste: all'86' l'estremo del Lecce respinge un colpo di testa di Infantino subentrato proprio a Carretta, un minuto dopo chiude lo specchio a Negro. Allo scadere del tempo regolamentare, invece, Armellino, sotto porta, sbaglia il più facile dei gol. 

Il tabellino di Matera – Lecce 1 a 1

MATERA (3-4-3): Tozzo; Ingrosso, De Franco, Mattera; Di Lorenzo, De Rose (cap.), Armellino, Armeno (62’ Salandria); Strambelli (78’ Sartore), Carretta (83’ Infantino), Negro. A disposizione: D’Egidio, Bertoncini, Iannini, Didiba, Dammarco, Biscarini, Gigli, Lanini. Allenatore: Auteri

LECCE (4-3-3): Perucchini; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Tsonev (63’ Caturano), Fiordilino, Costa Ferreira; Lepore (cap.), Marconi (75’ Maimone), Doumbia (46’ Torromino). A disposizione: Bleve, Chironi, Agostinone, Arrigoni, Pacilli, Drudi, Monaco, Muci, Mengoli. Allenatore: Padalino

Marcatori: 28’ Negro; 65’ Costa Ferreira

Ammoniti: 48’ Fiordilino, 56’ Giosa, 68’ De Rose

Espulso: 49’ Cosenza

Arbitro: Perotti; assistenti: Diomaiuta e Fabbro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa Ferreira e Perucchini blindano il secondo posto. A Matera finisce 1 a 1

LeccePrima è in caricamento