Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Memorial Vetrugno, "con la testa nel pallone"

Il Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL Lecce Area Nord e l'Acsi, in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico, organizzano il nazionale di calcio a 6 riservato ad atleti disabili mentali

Il dottor Antonio Vetrugno

Il Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL Lecce Area Nord e l'Acsi, in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico, organizzano "La testa nel Pallone", torneo nazionale di calcio a 6 riservato ad atleti disabili mentali in cura in diversi Dsm italiani. Patrocinato dal Comitato provinciale Coni di Lecce, dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce, dall'Unione dei Comuni Union 3 e dall'Ambito Territoriale di Campi Salentina, il Torneo è dedicato alla memoria del dottor Antonio Vetrugno, psichiatra a capo del Centro di Carmiano per oltre 20 anni, scomparso prematuramente nel giugno 2007. Convinto che lo sport avesse un effetto positivo non solo sulla vita degli individui sani, ma anche su quella dei portatoti di handicap e ancor di più su quella dei pazienti psichiatrici, fu lui a fondare, circa 15 anni fa, una squadra di calcio composta da disabili mentali in cura nel centro di Carmiano, di Lecce e Galatina. Il dottor Vetrugno scelse proprio questa disciplina perché la riteneva capace di aggregare come nessun'altra, contribuendo in maniera efficace al processo riabilitativo.

Iniziata con incontri amatoriali, tornei provinciali ed interprovinciali, l'esperienza calcistica è proseguita con la partecipazione anche a tornei interregionali (Ariano Irpino, nel 2005 ed Ischia nel 2007) e nazionali (a Napoli nel 2005 ed a Montalto di Castro (VT) nel 2007), sulla scia dell'esempio di altre realtà simili, attive sia a livello regionale che nazionale. Dopo la morte del dottor Vetrugno, presidente e giocatore della squadra, il gruppo di lavoro ha continuato ad essere composto dalla dottosressa Antonella Alemanno, assistente sociale; Francesco Mello e Osvaldo Greco, infermieri; Donato Rollo, amministrativo, e da 30 pazienti in cura presso alcuni Centri salentini di salute mentale, che si cedono il posto a seconda dei periodi e delle manifestazioni a cui partecipano.

Il Torneo che prende il via martedì prossimo nasce proprio dalla voglia del gruppo di proseguire il lavoro intrapreso e portato avanti con fervore ed entusiasmo dal dottor Vetrugno, e si articola in diversi sezioni. Innanzitutto quella sportiva, che vede protagoniste non solo le squadre dei Centri di Carmiano e Lecce, ma anche quelle di Taranto e Brindisi, Pozzuoli, Genova,Voltri, Nuoro, Iesi, Matera, Roma/A e Rende, che scenderanno in campo dal 4 al 6 giugno presso il Centro sportivo "Le Rene" di Salice. Gli altri aspetti della manifestazione sono quello informativo, con il Convegno sul tema della riabilitazione sportiva in programma il 3 Giugno, alle ore 16.30 presso il Castello di Copertino, e quello sociale, caratterizzato da visite guidate a Lecce ed in altri centri del Salento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memorial Vetrugno, "con la testa nel pallone"

LeccePrima è in caricamento