Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Nardò calcio, arriva la svolta. Siglato il passaggio alla nuova società

Ufficiale la cessione della proprietà dal gruppo Russo alla European Investment della Costa d'Avorio e alla holding di cui è referente Leonardo Ranieri. Nei prossimi giorni l'annuncio del nuovo presidente e delle cariche sociali

NARDO’ - Un patrimonio calcistico da difendere e da rilanciare. E dopo la permanenza sofferta, ma meritata, nel campionato di serie D, per il Nardò calcio è tempo di rinvigorire gli assetti societari. Dopo gli annunci e un rinvio burocratico di qualche giorno la svolta è ormai cosa fatta. Come ufficializza la società granata sono stati portati a termine in queste ore gli adempimenti necessari previsti dalle norme associative per il trasferimento della Asd Nardò Calcio alla nuova proprietà capeggiata da Leonardo Ranieri e legata ad una società internazionale di trading la European Investment Co, con sede in Costa D'Avorio.

Nei prossimi giorni dunque si convocherà anche l’assemblea dei soci per la nomina delle nuove cariche sociali, il conferimento di quelle dirigenziali e contestualmente si darà avvio alla programmazione della stagione sportiva 2013/2014 che per il campionato nazionale dilettanti ha già visto fissate le tappe iniziali con le gare di Coppa Italia di serie D, che prenderà il via domenica 18 agosto mentre il campionato partirà il 1° settembre. Nei giorni scorsi una nota ufficiale della società ha inteso ribadire la volontà di confermare la dirigenza che ha ben agito nella scorsa stagione calcistica. Ma se ne saprà di più nei prossimi giorni.

Leonardo Ranieri, referente della holding che ha di fatto rilevato la società granata dal gruppo di Enzo Russo, già nel corso dell’annuncio del 24 maggio scorso aveva manifestato tutta la sua soddisfazione e aveva garantito sulla bontà del progetto di rilancio. Non è stato escluso che potrebbe essere lui il presidente del Nardò ma solo onorario, mentre per il ruolo di amministrazione delegato sembra rimanere in piedi la proposta fatta all’uscente Walter Mirarco che si già riservato di accettare tenendo presente i propri impegni professionali. Si vedrà.

Per ora i tifosi granata possono nutrire nuove speranze e ambizioni per il futuro prossimo della squadra. E le operazioni di mercato sono già in auge. Per quanto concerne la nuova proprietà la European Investment opera da  anni nel settore degli scambi commerciali  internazionali e il presidente della società è Makan Diabaté che dopo aver risolto i problemi con il visto internazionale è arrivato nel Salento per formalizzare l’accordo di preacquisto slittato solo di qualche giorno rispetto alla data del 20 giugno annunciata in precedenza.

Ormai è tutto nero su bianco a quanto è dato di sapere. L'acquisto del Nardò calcio è solo un tassello di un mega-progetto della European Investment che a sua volta farà parte della holding Horus International di Londra (in via di formazione) nel settore delle costruzioni. Si parla di polisportive e riqualificazione del territorio in particolare del Salento. Secondo gli accordi preannunciati la nuova proprietà ha garantito il versamento di una quota per il ripianamento totale dei debiti pregressi e sarà messa a disposizione della nuova società calcistica una cifra importante per programmare la gestione della nuova stagione calcistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardò calcio, arriva la svolta. Siglato il passaggio alla nuova società

LeccePrima è in caricamento