rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Sport

Nossepolmaidir, protagonista dell'ottava regata di "Più vela per tutti"

A San Foca un altro appuntamento pieno di emozioni nel campionato invernale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

SAN FOCA (Melendugno) - Grazie al meteo favorevole, procede come da calendario il campionato invernale di San Foca arrivato alla sua settima giornata. Ieri in acqua c’era la flotta di Più Vela Per Tutti quasi al completo, 17 barche favorite da un vento dai quadranti settentrionali costante intorno ai 10-12 nodi.

“Per la precisione - spiega il direttore di regata, Adolfo Mellone – il vento è stato un Greco-Levante che non ci ha consentito di posizionare la boa esattamente al vento per via dei fondali troppo profondi.” Una precisazione utile a comprendere questa settima regata a bastone un po' diversa dal solito, poiché gli equipaggi si sono trovati a coprire le consuete 10miglia, girando due volte la boa di bolina, con unico bordo di bolina larga verso Nord e al traverso andando verso Sud. Dunque, una regata senza cambi di vela – anche se qualcuno ha provato ugualmente lo spynnaker – e senza troppe strategie per il percorso.

Una di quelle situazioni in cui i prodieri e i tattici di bordo hanno poco o nulla da fare, mentre occorre la massima concentrazione per il timoniere e per chi regola le vele. Di diverso dal solito, c’è anche da segnalare la Categoria C – sono le barche con l’utilizzo delle sole vele bianche – che ha registrato i migliori ‘tempo in compensato’ della giornata di tutta la flotta PVPT. La perfomance migliore è stata quella dell’Elan 36 Nossepolmaidir. Per quel che riguarda le altre Categorie, nella B questa volta è stato l’X35 Vento dell’Est a vincere la giornata spuntandola su il Platu 25 El Niño, mentre nella A l’Oceanis 39 Neapolis ha strappato con un buon margine il primo posto all’X41 Great Expectations.

Passando alla Classifica Generale senza scarti – a fine campionato verranno eliminati i 2 peggiori punteggi per ciascuna barca – non ci sono grandi stravolgimenti. Le prime posizioni in ciascuna delle Categorie rimangono invariate: Neapolis (A), El Niño (B) e Tara (C). Siamo arrivati quasi al termine del campionato - mancano una regata a bastone e due ‘lunghe’ - e per quel che riguarda i vincitori di questa XIII edizione di PVPT le sorprese possono essere ancora tante.

Classifica Generale per Categorie senza scarti Categoria A 1. Neapolis (Oceanis 39) 10 punti 2. Great Expectations (X41) 17 punti 3. Gioia Mia (Feeling 32) 21 punti 4. Don Seasea (Comet 701) 23 punti Categoria B 1. El Niño (Platu 25) 12 punti 2. W Il Gabbiere (j24), 16 punti 3. Vento Dell’Est (X35) 21 punti 4. Anfitrite (j24) 29 punti Categoria C 1. Tara (Hurley 800) 17 punti 2. Nossepol Maidir (Elan 36) 19 punti 3. Relax (Bavaria 43) 20 punti 4. Spifire (Oceanis 32) 33 punti Prossima regata XIII Ediz. PVPT domenica 5 febbraio San Foca, 30 gennaio 2023

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nossepolmaidir, protagonista dell'ottava regata di "Più vela per tutti"

LeccePrima è in caricamento