Nove salentini alla conquista del Campionato forense di ciclismo

Gli atleti dei "Lupi del Salento" parteciperanno manifestazione, organizzata dall'Aimanc a Carvico in provincia di Bergamo

LECCE – Una passione comune, quella per la bici, e tante piccole grandi storie fatte di fatica, chilometri, salite, discese e amicizia. Ogni “uscita” una sfida con se stessi, una nuova avventura da vivere, ricordare e raccontare, perché la biciletta è come una penna che scrive sull’asfalto. Per i “Lupi del Salento”, squadra ciclistica amatoriale, sarà un week end speciale. Nove di loro, infatti, parteciperanno al XXXII Campionato italiano Forense. La manifestazione, organizzata dall’Aimanc (Associazione italiana magistrati avvocati notai ciclisti), si svolge a Carvico in provincia di Bergamo.

A rappresentare il Salento, con le splendide divise nere bordate di giallo e rosso e un lupo stilizzato, nove atleti (da sinistra a destra nell’immagine di copertina): gli avvocati Francesco Calabro e Salvatore Corrado; il giudice Giovanni Gallo; gli avvocati Raffaele Leone, Gianluigi Pellegrino, Giulio Palamà, Alessandro Torsello e Andrea Delli Noci; il giudice Alcide Maritati. Un campionato preparato con passione e dedizione, con tante uscite e tanti chilometri percorsi, spingendosi giù fino a Leuca, lembo estremo del Salento.

Prima prova prevista sabato con la cronoscalata sulla mitica salita della Roncola, su un percorso lungo 7 chilometri con una pendenza media dell’8,5 per cento. Si tratta di una delle “pedalate” più amate dai ciclisti bergamaschi e non solo, tanto faticosa quanto affascinante. Il punto più impegnativo si trova al sesto chilometro, con 250 metri di pendenza media al 10,5 per cento. La salita della Roncola è famosissima nella zona del bergamasco, tanto che ai suoi piedi sorge la società ciclistica Palazzago che ha lanciato un sacco di corridori al professionismo, un nome su tutti da ultimo Fabio Aru, che la usa per testarsi e allenarsi ancor oggi.

Domenica mattina ci sarà la gara in linea: 65 chilometri circa su un circuito “nervoso” di 12,8 chilometri da ripetere cinque volte, adatto sia per i passisti che per i velocisti. Una gara per scoprire un angolo d’Italia suggestivo e pieno di tanti significati, sia sportivi che storici e paesaggistici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I “Lupi del Salento” parteciperanno sia alle gare individuali (in base alle categorie di età e professionali) che alle gare a squadre, in cui saranno considerati i quattro migliori tempi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento