Sport

Novoli scippato a San Vito. Protesta ufficiale al comitato regionale Figc

Il presidente Nino Sebaste non esclude nemmeno il ritiro della squadra dal campionato di Promozione. A San Vito dei Normanni il direttore di gara, minacciato dai locali e dai loro tifosi, ha annullato la concessione di un penalty e l'espulsione del portiere

I tifosi del Novoli.

NOVOLI  - Scene dell’altro mondo, calcisticamente parlando. A San Vito dei Normanni il Novoli è stato vittima di una messa in scena che ha dell’incredibile, almeno a sentire il resoconto del sodalizio salentino che oggi ha inviato un duro comunicato stampa al presidente regionale della Figc, Vito Tisci.

I rossoblu di mister Simone Schipa, oggi secondi in classifica nel campionato di Promozione pugliese ad un punto dal Putignano, si sono prima visti concedere un rigore per atterramento di Carlà sul retropassaggio verso il portiere di un difensore locale – con conseguente espulsione del portiere -, poi hanno dovuto prendere atto dell’inversione della decisione: punizione per i padroni di casa. Questo dopo una serie interminabile di proteste, minuti di spintoni e di insulti da parte dei giocatori di casa e del pubblico, anche nei confronti dell’assistente di linea interessato dall’azione contestata.

L’arbitro, Vergaro di Bari, avrebbe in un primo momento resistito sulle proprie posizioni, per poi arrendersi alle pressioni: “Il nostro sodalizio si indigna davanti a tali accadimenti che non fanno onore alla classe arbitrale e feriscono profondamente chi con sacrifici e passione, ma soprattutto rimettendoci di tasca crede e porta avanti i valori dello sport. al reiterarsi di tali gravissimi accadimenti, di tutelare le nostre ragioni in ogni sede, anche ritirando la squadra dal campionato in corso, ciò al fine di tutelare il buon nome di una società seria e con 72 anni di onorata storia calcistica alle spalle”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novoli scippato a San Vito. Protesta ufficiale al comitato regionale Figc

LeccePrima è in caricamento