Sport

Pagliari prova il Lecce con il modulo 4-3-3. Il ds Tesoro prende il terzino Beduschi

Esercitazioni tattiche a tutto campo per Moscardelli e compagni: Di Chiara potrebbe esordire già sabato contro il Matera. Intanto il direttore sportivo ha definito l'acquisizione del giovane terzino, svincolatosi dal Monza, società avviata al fallimento

Dino Pagliari.

LECCE - Mentre mister Pagliari sottoponeva i suoi ragazzi ad una seduta tattica, il direttore sportivo Antonio Tesoro ha definito a Milano l'acquisizione del cartellino di Andrea Beduschi, svincolatosi del Monza, club del girone A della Lega Pro sprofondato in una crisi economica irreversibile.  Per la società brianzola la procura della Repubblica ha chiesto nelle scorse ore l'avvio della procedura di fallimento. 

Il terzino destro, adattabile anche come centrale di difesa, ha 22 anni e il suo arrivo è il preludio alla partenza di Nicolò Donida, che dovrebbe avvenire nelle prossime ore. Con Beduschi salgono a quattro le operazioni di mercato in entrata concluse dal sodalizio di Piazza Mazzini. Le prime tre hanno riguardato il panamense Herrera e gli ex catanzaresi Scuffia e Di Chiara.

Sul manto erboso di Squinzano, appesantito dalla pioggia degli ultimi giorni, l'allenatore del Lecce ha fatto svolgere esercitazioni opponendo due squadre, undici contro dieci: da una parte coloro sono stati schierato coloro che presumibilmente, scenderanno in campo dal primo minuto e cioè Mannini, Abruzzese, Vinetot, Di Chiara, Filipe Gomes, Papini, Salvi, Lepore, Moscardelli ed Herrera (in porta Scuffia); dall'altra Diniz, Martinez, Rullo, Pascali, Sacilotto, Bogliacino, Della Rocca e Lopez (in porta Caglioni). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagliari prova il Lecce con il modulo 4-3-3. Il ds Tesoro prende il terzino Beduschi

LeccePrima è in caricamento