Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Papini e Bogliacino pronti. Contro il Catanzaro Lerda ritrova pedine importanti

I due centrocampisti hanno lavorato a pieno regime per tutta la settimana e l'allenatore del Lecce può far affidamento su di loro almeno per un impiego parziale. L'obiettivo è vincere contro i calabresi per arrivare al meglio alla sfida di Benevento

Romeo Papini.

LECCE – Romeo Papini e Mariano Bogliacino hanno lavorato a pieno ritmo per tutta la settimana e fanno parte dell’elenco dei 22 convocati che mister Franco Lerda ha diramato alla fine dell’allenamento di rifinitura, iniziato al “Via del Mare” alle 18: per la tredicesima giornata è in programma il match contro il Catanzaro (ore 19.30)

Due rientri importanti che ampliano il novero delle scelte e che conferiscono maggiore qualità ad un gruppo che, strada facendo, sta recuperando tutti i suoi effettivi. Il mediano si era fermato un mese addietro al termine della partita contro la Casertana per un problema muscolare, mentre Bogliacino quest’anno è stato afflitto da diversi malanni, da ultimo una distorsione alla caviglia e in campionato ha giocato solo uno spezzone di gara contro il Barletta.

Pezzo dopo pezzo, Lerda sta recuperando tutti gli effettivi. Ma l’allenatore piemontese ha voluto rendere merito a chi ha tirato la carretta in una fase in cui le assenze sono state molteplici tanto da ridurre l’organico al minimo sindacale: “Il gruppo ha saputo rimanere compatto e abbiamo anche potuto mantenere un certo equilibrio tattico. Ma, soprattutto, abbiamo conquistato punti”. Parole d’elogio il tecnico le ha riservate anche a Gabriel Sacilotto, impiegato per diversi incontri come difensore centrale prima di tornare nel suo ruolo naturale di centrocampista: “Negli ultimi due anni ha giocato davvero poco. Si è dimostrato duttile e umile. Adesso è un ragazzo rigenerato e io sono molto contento perché è anche una brava persona”.

Per quanto concerne gli avversari di domani, i calabresi si trovano dal pomeriggio di oggi nel Salento, ma senza Francesco Moriero. Il tecnico leccese, esonerato dopo la sconfitta maturata a Salerno per 2 a 1, ha lasciato nelle mani di Massimo D’Urso una formazione che si trova all’ottavo posto, dopo un inizio più che promettente, ma che ha perso solo tre partite e tutte con lo stesso risultato. Nella scorsa stagione invece fu proprio Lerda a prendere il posto di Moriero sulla panchina giallorossa, dopo la striscia di quattro sconfitte consecutive, di cui l’ultima in casa contro il Catanzaro. Ironia della sorte. E al collega il tecnico del Lecce ha voluto riservare l’esordio in conferenza stampa: “Mi dispiace per il mio amico e collega, lo conosco da molti anni. Vi prego di non considerare queste parole di circostanza”.

Centrando l’attenzione sulla partita di domani – che sarà diretta da Francesco Guccini di Albano Laziale – l’allenatore del Lecce ha escluso che ci possano essere da parte dei suoi ragazzi cali di tensione: “E’ una squadra ferita che ha sicuramente voglia di rivalsa oltre ad un parco giocatori di spessore. Per di più vengono da una sconfitta secondo me immeritata contro la Salernitana. Hanno elementi rapidi, dovremo stare attenti al gioco in profondità e alle ripartenze”. E il pensiero di Lerda è tornato sull’ultimo match casalingo contro il Cosenza, nel quale il Lecce ha corso diversi pericoli prima di passare in vantaggio.

I 22 convocati.

Portieri: Caglioni e Chironi. Difensori: Abruzzese, Carini, Donida, D'Ambrosio, Lopez, Martinez, Rullo, Vinetot. Centrocampisti: Bogliacino, Carrozza, Filipe Gomes, Lepore, Mannini, Papini, Rosafio, Sacilotto. Attaccanti: Doumbia, Della Rocca, Miccoli, Moscardelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papini e Bogliacino pronti. Contro il Catanzaro Lerda ritrova pedine importanti

LeccePrima è in caricamento