Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Pascali: "I miei primi 6 mesi alla guida del Coni"

Si è svolto lunedì il Consiglio provinciale del Coni di Lecce, durante il quale Antonio Pascali ha tracciato un bilancio dei primi 6 mesi del suo mandato. "Un'esperienza intensa e gratificante"

Si è svolto lunedì il Consiglio provinciale del Coni di Lecce, durante il quale Antonio Pascali ha tracciato un bilancio dei primi 6 mesi del suo mandato. Chiamato il 12 dicembre scorso a sostituire lo sfiduciato Ferdinando Locato, Pascali ha aperto i lavori sottolineando la sua soddisfazione per la ripresa del dialogo tra il Coni provinciale e le istituzioni, in particolare i Comuni, la Provincia ed il Provveditorato agli Studi, dopo un periodo difficile. "Non nascondo che finora è stata un'esperienza intensa e gratificante - ha dichiarato Pascali -. L'Amministrazione di Lecce e tutte quelle del territorio hanno dimostrato un'apertura di credito nei nostri confronti che è un riconoscimento importante del lavoro che abbiamo fatto e stiamo continuando a fare. Mi auguro che continuino ad esserci vicini anche in futuro, perché la loro disponibilità e collaborazione è fondamentale per continuare a lavorare bene, nell'interesse dello sport".

Diverse, e di notevole importanza, le manifestazioni e le iniziative intraprese dal Coni Lecce in questo primo semestre. A partire dal convegno "Sport Sano o vittoria a tutti i costi" (13 febbraio) che il presidente Pascali ha portato nelle scuole insieme a Sandro Donati, per sensibilizzare i giovani sul doping. Un mese più tardi (14 marzo) il vertice tra Coni, Figc e Aia voluto dal Presidente per tracciare le linee di un percorso da fare insieme verso la soluzione concreta del problema della violenza nello sport praticato, in particolare il calcio. In quest'ottica rientra la più ampia ed approfondita collaborazione che il Coni di Lecce intende avviare con la Scuola Regionale dello Sport, soprattutto ed in particolare mirata alla formazione di tecnici e dirigenti sportivi. Il 6 aprile, per la prima volta, il Coni ha organizzato la "Pasqua dello sportivo", a cui hanno preso parte moltissime associazioni della provincia, che hanno celebrato la festività nell'oratorio di Ugento, dove Mons. Luigi Bettazzi ha officiato la Santa Messa, con la collaborazione del vescovo De Grisantis.

Il 30 aprile, sempre ad Ugento, la prima delle due tappe di Giocosport (quella conclusiva è stata ospitata dal Palazzetto di Piazza Palio a Lecce, il 24 maggio), manifestazione ludico-sportiva riservata agli alunni delle scuole elementari (e, il 24 a pomeriggio, ai Centri di Avviamento allo sport). Bastano i numeri a dare il senso del successo di un'iniziativa che ha visto l'adesione di 34 scuole (rispetto alle 18 del 2007), per un totale di circa 800 bambini coinvolti. Le attività sono state programmate dallo staff tecnico, coordinato da Tommaso Toma. Il 20 maggio è stata una data storica per il Comitato provinciale che ha concretizzato uno degli obiettivi più importanti del programma di Governo di Pascali: l'apertura di una sede decentrata del Coni Lecce a Casarano. Nel nuovo Ufficio, situato all'interno del Palazzo di Città, tutti i giovedì sono a disposizione degli utenti gli sportelli fiscale, legale e per l'impiantistica sportiva. La direzione dell'Ufficio è stata affidata al componente di Giunta, Fernando Cataldi.

Il 28 maggio il Campo Scuola Santa Rosa ha ospitato la fase finale provinciale dei Giochi della Gioventù, riservati agli alunni degli istituti secondari di primo grado: anche in questo caso, l'edizione 2008 ha visto raddoppiato il numero dei partecipanti rispetto alla passata edizione, in virtù dei 29 istituti presenti (erano 15 nel 2007), per un totale di circa 1500 alunni partecipanti, compresi i diversamente abili. In questo senso è doveroso sottolineare che in questi sei mesi, grazie ad Antonio Vernole, a Lecce è diventato una realtà il CIP, Comitato Italiano Paralimpico, che si è occupato e si sta occupando in maniera concreta, e con ottimi risultati, della diffusione dello sport per gli atleti portatori di handicap, sia fisici che psichici. In questa promozione rientra anche il Protocollo d'intesa sottoscritto dal Coni Lecce con l'associazione "Cuore Amico Onlus".

Il 1 giugno l'evento che più di qualunque altro testimonia la ripresa del dialogo e la stretta collaborazione con le amministrazioni locali, di cui si è detto tanto soddisfatto Antonio Pascali: la Giornata Nazionale dello Sport, a cui hanno aderito ben 67 dei 97 Comuni Salentini. Nel 2007 le adesioni erano state solo 19. Infine, la manifestazione più recente, è quella del 20 giugno a Casarano, dove il Coni ha premiato l'eccellenza dello sport salentino nel corso di una manifestazione che ha visto la partecipazione di tutte le più alte cariche civili, militari ed istituzionali del territorio, e che vivrà una seconda giornata a fine novembre.

Quest'ultimo è solo uno dei tanti appuntamenti già fissati per i prossimi 6 mesi del mandato del presidente Pascali. Nel semestre di completamento del quadriennio olimpico, sono previste infatti: l'inizio della programmazione della V edizione di Giocosport (sia per le scuole che per i Centri di Avviamento allo Sport) e dei Giochi della Gioventù 2009; un premio giornalistico (per professionisti, giovani pubblicisti ed alunni degli istituti secondari); un premio dedicato al connubio tra arte e sport, riservato agli istituti d'arte; il Gran Galà dello sport salentino; corsi di formazione per tecnici e dirigenti sportivi sull'uso del defibrillatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pascali: "I miei primi 6 mesi alla guida del Coni"

LeccePrima è in caricamento