Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

In rete dieci anni dopo Miccoli. Pellè ricambia la fiducia del ct Antonio Conte

L'attaccante in forza al Southampton ha realizzato il goal della vittoria dell'Italia contro Malta. Il 17 novembre del 2004, in amichevole contro la Finlandia, l'attuale capitano del Lecce aveva realizzato la sua seconda e ultima rete in Nazionale

@TM News/Infophoto

LECCE – Non ha tradito le attese di chi avrebbe voluto vederlo con la maglia della nazionale maggiore già da tempo. Graziano Pellè è infatti andato a segno, ieri sera, nella gara disputata a Malta e valevole per le qualificazioni al prossimo campionato europeo. Un goal, quello dell’ariete originario di Monteroni di Lecce, che è valso la vittoria davanti ad un avversario non certo irresistibile.

Un altro pezzo di Salento si è aggiunto quindi la mosaica azzurro dopo la chiamata di Antonio Conte come commissario tecnico. Era stata di Fabrizio Miccoli, il 17 novembre del 2004 in amichevole contro la Finlandia, l’ultima marcatura salentina con l’Italia con la quale il bomber di San Donato di Lecce ha totalizzato 10 presenze mettendo a segno due goal.

Prima di lui era stato proprio Antonio Conte a lasciare l’ultimo sigillo: era l’11 giugno del 2000 e l’allora mediano realizzò una rete in rovesciata in occasione della partita contro la Turchia valida per gli Europei del 2000. Tocca ora anche all’attaccante in forza al Sotuhampton tenere alto il nome della provincia di Lecce nel giro della nazionale di calcio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In rete dieci anni dopo Miccoli. Pellè ricambia la fiducia del ct Antonio Conte

LeccePrima è in caricamento