Sport

Play off, mister Braglia suona la carica: "Dobbiamo credere in questa impresa"

Il primo ostacolo sul cammino della compagine salentina si chiama Virtus Bassano, nella sfida in programma domani alle 15.30

LECCE – Calma ed entusiasmo A 61 anni e una vita trascorsa sui campi di calcio (con tre promozioni nella serie cadetta in bacheca), mister Braglia sa come affrontare la vigilia di un appuntamento che può cambiare la storia recente del Lecce. Dopo tre stagioni difficili, e la delusione delle due finali play off perse con Carpi e Frosinone, il tecnico dei giallorossi non nasconde le ambizioni di rivincita di una città che ha voglia di uscire a riveder le stelle.

Bisogna, però, allontanare dal gruppo i fantasmi del passato e la pressione, per questo l’allenatore in settimana ha scelto la via del ritiro e ha caricato sulle sue spalle il peso del gruppo: “Dobbiamo rimanere tranquilli, abbiamo vissuto bene il ritiro e oggi faremo la consueta passeggiata in centro. Occorre rimanere concentrati e non lasciare nulla al caso, in una gara così ogni minimo errore può costare caro. Non dobbiamo dimenticare che abbiamo 120 minuti per vincere la gara e per questo dobbiamo essere intelligenti”.

Il primo ostacolo sul cammino della compagine salentina si chiama Virtus Bassano, nella sfida (su gara secca) in programma domani alle 15.30. La vincente sfiderà una tra Foggia e Alessandria, in un ipotetico derby che già infiamma le menti e i cuori dei tifosi. I veneti nella scorsa stagione videro svanire il sogno promozione nella finale con il Como, e cercano il riscatto sulle ali dell’entusiasmo. “Il Bassano è una squadra forte e credo che non stravolgerà? il modo di giocare avuto durante l’annata – ha spiegato Braglia –. E’ una squadra che si difende in undici e attacca in cinque. Occorre avere pazienza ed essere bravi a non forzare la gara o la giocata”.

Massimo riserbo, come consuetudine, sulle scelte dell’undici titolare: “Ho in mente due diverse soluzioni, domani deciderò. L’importante è mantenere la nostra impronta di gioco, quasi tutti i giocatori sono disponibili”.

Sono 23 i giocatori convocati. I portieri Benassi, Bleve e Perucchini, i difensori Abruzzese, Alcibiade, Beduschi, Camisa, Cosenza, Legittimo e Liviero, i centrocampisti Carrozza, De Feudis, Lepore, Lo Sicco, Papini, Salvi e Vecsei e gli attaccanti Caturano, Curiale, Doumbia, Moscardelli, Sowe e Surraco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Play off, mister Braglia suona la carica: "Dobbiamo credere in questa impresa"

LeccePrima è in caricamento