Sport

Play-off, battaglia infuocata in cinque atti: chi sbaglia una mossa esce fuori dalla corsa

Come nelle migliori tradizioni, il girone meridionale di quella che una volta era la serie C1 si avvicina a un finale infuocato. Quest'anno bisogna fare i conti anche con gli altri due gironi: passano infatti le due migliori quarte dei tre gironi

Stefano Salvi subisce un fallo nella gara contro il Benevento.

LECCE – Come nelle migliori tradizioni, il girone meridionale di quella che una volta era la serie C1 si avvicina a un finale infuocato. Al termine della stagione regolare mancano cinque giornate e il calendario propone degli incroci determinanti non solo tra le concorrenti al salto di categoria, ma anche con le squadre che lottano per la salvezza: l’ultima invece retrocede direttamente, le quattro che la precedono accedono ai play-out.

La vittoria di ieri sera del Foggia a Matera per 5 a 2 ha restituito ai dauni il diritto a credere nella rimonta. I prossimi due scontri saranno fondamentali perché la formazione di De Zerbi ospita prima la Casertana (venerdì 10) e poi farà visita al Lecce che intanto dovrà cercare in trasferta con il Melfi (vittorioso proprio a Caserta nell’ultimo turno) i tre punti esterni che mancano dal 13 febbraio (0 a 2 a Pagani).

Ma quest’anno bisogna fare i conti anche con gli altri due gironi. La prima classificata di ciascuno, infatti, accede direttamente alla serie B, la seconda e la terza disputano i play-off, così come le due migliori quarte. Da una griglia di partenza di otto squadre si arriverà a determinare la quarta formazione che avrà accesso alla cadetteria.

Classifica: Salernitana 73, Benevento 68, Juve Stabia 60, Lecce e Matera 57, Casertana 56*, Foggia 54, Catanzaro 48, Barletta 43, Cosenza e Vigor Lamezia 41, Melfi 38, Lupa Roma e Martina Franca 36*, Paganese 34, Ischia 29, Messina e Savoia 28, Aversa Normanna 26, Reggina 22.

*Una gara in meno (si recupera il 15 di aprile)

Gare in programma

Salernitana (73): Lupa Roma, JUVE STABIA, Melfi, MESSINA, Casertana

Benevento (68): Reggina, MATERA, Messina, COSENZA, Juve Stabia

Juve Stabia (60): SAVOIA, Salernitana, MELFI, Vigor Lamezia, BENEVENTO

Lecce (57): MELFI, Foggia, MARTINA, Ischia, Vigor Lamezia

Matera (57): MARTINA, Benevento, ISCHIA, Melfi, AVERSA NORMANNA

Casertana (56): FOGGIA, MARTINA FRANCA* Catanzaro, VIGOR LAMEZIA, Savoia, SALERNITANA

*recupero

Foggia (54): Casertana, LECCE, Reggina, BARLETTA,  Paganese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Play-off, battaglia infuocata in cinque atti: chi sbaglia una mossa esce fuori dalla corsa

LeccePrima è in caricamento