menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Capitan Lepore bacia la maglia dopo la rete del raddoppio.

Capitan Lepore bacia la maglia dopo la rete del raddoppio.

Poker del Lecce contro la Virtus Francavilla, i giallorossi mantengono la vetta

Gara perfetta della formazione di Liverani, che liquida la pratica Francavilla grazie alle reti di Torromino e Lepore, e una doppietta di Caturano

LECCE – Regalo di Natale. Nel catino gelato del “Via del Mare”, dinanzi a circa 10mila spettatori, il Lecce si aggiudica il derby con la Virtus Francavilla con un rotondo “quattro a zero”, “vendicando” il pareggio beffa subito all’andata in pieno recupero, e conquista tre punti utili a mantenere la testa solitaria della classifica, conservando la distanza di tre lunghezze sul Catania. I giallorossi regalano, con le reti di Torromino, capitan Lepore e una doppietta di Caturano, una bella vittoria ai propri tifosi, che potranno godere al meglio delle festività natalizie in vista dell’attesa e delicata trasferta di Trapani del 29 dicembre.

Pressoché perfetta la prestazione della formazione guidata da mister Liverani, compatta e travolgente, che nulla ha concesso agli avversari, dominando la gara e regalando sprazzi di bel gioco, dimostrando anchge una notevole brillantezza sotto il piano fisico. In difesa la conferma di Riccardi al centro regala solidità e sicurezza, così come vincente si dimostra la scelta di Costa Ferreira trequartista alle spalle della coppia d’attacco formata da Torromino e Caturano, e il solito incontenibile e generoso Checco Lepore.

Giallorossi pericolosi sin dall’avvio, con Torromino che sblocca la partita dopo 29 minuti con un gran goal: l’attaccante dei padroni di casa è bravo a scattare sul filo del fuorigioco e trasformare il perfetto lancio di Di Matteo con un destro al volo in acrobazia, che non lascia scampo ad Albertazzi. Passano sette minuti e l’estremo difensore della Virtus è costretto a capitolare ancora nel rapido capovolgimento di fronte del Lecce, con Caturano che serve un pallone indietro per l’inserimento di Lepore che piega le mani del portiere con una sassata.

Nel secondo tempo la musica rimane la stessa, il Francavilla, piegato dal micidiale uno-due dei leccesi, sembra incapace di reagire. Passano solo 120 secondi e Maccarone stende in area Caturano, che dal dischetto spiazza Albertazzi per la rete del momentaneo “tre a zero”. La formazione allenata da D’Agostino accusa il colpo, bisogna attendere altri dieci minuti per assistere a una flebile reazione. I giallorossi però continuano a premere sull’acceleratore e trovano il poker con una perfetta combinazione Torromino-Caturano, con il bomber campano che con un perfetto diagonale supera il portiere avversario per la quarta volta. Finisce così nella gelida notte salentina, con i giallorossi a far festa sotto la curva Nord.

Le immagini:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento