menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cesare Bovo.

Cesare Bovo.

Bovo, 14 anni dopo con la stessa voglia. Iscrizione ok, depositata la fideiussione

In sala stampa il difensore centrale che nel Salento aveva lasciato bei ricordi. Il club ha comunicato di aver messo sanato la propria posizione

LECCE - L'iscrizione del Lecce al campionato di serie B è in cassaforte: è stato infatti comunicato il rilascio della fideiussione sostitutiva da 800mila euro da parte della Società Reale Mutua di Assicurazioni. Con l'operazione si sana la posizione del club, risultata deficitaria dopo la cancellazione dall'albo degli intermediari di Finworld Spa, società al quale il club giallorosso si era inizialmente affidato, così come avevano fatto il Palermo per la serie cadetta e altre squadre per la C. La Lega aveva concesso alle società interessate tempo fino al 30 settembre.

Oggi è stato anche il giorno della presentazione di Cesare Bovo, 35enne difensore, già noto ai tifosi leccesi per aver trovato proprio nel Salento il trampolino di lancio per la sua carriera da professionista che lo ha visto poi protagonista con le maglie di Parma, Roma, Palermo, Genoa e Torino. Lo scorso anno ha giocato, poco, a Pescara dove era arrivato alla metà della stagione precedente in seguito a una rottura improvvisa del rapporto con la società granata e con l'allora tecnico Sinisa Mihajlovic. In Abruzzo non ha trovato il riscatto che cercava ma si sente tutt'altro che un calciatore finito.

Bovo ha detto ai cronisti presenti in sala stampa di sentirsi bene e ha ringraziato Fabio Liverani, del quale era stato compagno di squadra nel Palermo, per averlo voluto a Lecce. "Sono contento di essere qui perché sono sempre rimasto legato alla squadra e alla città. Sono felice di essere tornato. Con lui ho fatto tre anni bellissimi e se sono qui è anche merito suo: adesso sta a me ripagare sul campo la fiducia sua e di tutta la società".

Il calciatore si allena già da tempo con il resto della squadra che ha avuto modo di apprezzare nelle prime uscite di campionato: "Abbiamo fatto delle buone partite, ce la possiamo giocare con chiunque come dimostrato con il Benevento e la Salernitana. Ci sono ampi margini di miglioramento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento