Sport

Superata quota 10mila, il Via del Mare verso il record stagionale di presenze

La prevendita, partita martedì mattina, prosegue a passo spedito. Il vicepresidente Liguori in conferenza: "Rispetto per tutti, ma paura di nessuno"

Papini, Liguori e Micati.

LECCE - Quanto mai appropriata la definizione di "tana dei lupi" che campeggia sulle t-shirt che l'Us Lecce ha preparato come anticipo di una serie di prodotti di merchandising che verrà lanciata all'inizio della prossima stagione agonistica. Per presentare la maglietta, questa mattina al Via del Mare, c'era anche il capitano dei giallorossi, Romeo Papini, oltre al responsabile del settore marketing del club, Andrea Micati, e al vicepresidente Corrado Liguori. 

Poco distante, al botteghino del Via del Mare e un po' in tutti i punti vendita abilitati, andavano a ruba i biglietti per la partita di domenica contro il Foggia, valevole per l'andata della semifinale dei play off di Lega Pro (l'altra è tra Pisa e Pordenone). Alla chiusura della seconda giornata, i tagliandi emessi sono stati 11048 di cui 5739 di Curva Nord e quasi 3mila di Tribuna Est (per gli ospiti 636)E proprio alla gara di campionato contro la squadra di De Zerbi, disputata a febbraio, risale il record stagionale di incasso con oltre 13mila spettatori: un dato che comunque sarà ampiamente superato fino a sabato sera, quando terminerà definitivamente la vendita dei biglietti.

L'iniziativa presentata oggi è il segnale di una programmazione varata dal nuovo corso societario, di una strategia attenta a quegli ambiti che apportano un notevole contributo ad altri club in termini di immagine oltre che economici. Il richiamo al motto che è stato anche quello della campagna abbonamenti cade dunque a fagiolo, a pochi giorni da una partita fondamentale tra la seconda e la terza forza della stagione regolare. Con la spinta del pubblico di casa, Papini e compagni sperano di mettere il doppio confronto sui gisuti binari per poi giocarsi la qualificazione nella gara di ritorno, domenica prossima, a Foggia. 

Liguori ha usato parole lusinghiere nei riguardi dei rossoneri, ma ha precisato che il Lecce rispetta tutti ma non teme nessuno. Il dirigente ha ricordato che l'obiettivo della società è quello di riportare i colori giallorossi nel calcio che conta nel giro di quattro, cinque anni, e ha sottolineato che già in questo campionato si sono ottenuti risultati importanti che non erano affatto scontati quando la cordata che si è aggregata attorno a Saverio Sticchi Damiani è subentrata alla guida del club dopo la gestione della famiglia Tesoro. 

Intanto la squadra di Braglia ha sostenuto un allenamento a porte chiuse, nel quale Vecsei si è allenato regolarmente mentre Moscardelli in differenziato a scopo precauzionale (oltre a Freddi e Camisa). Domani un altro allenamento pomeridiano, sempre lontano da occhi indiscreti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superata quota 10mila, il Via del Mare verso il record stagionale di presenze

LeccePrima è in caricamento