Sport

Cinque pareggi e una sola vittoria esterna: parte bene il Catanzaro di Checco Moriero

Nella prima giornata del girone C della Lega Pro, la Salernitana di Lotito ha pareggiato 1 a 1 con il Cosenza, 2 a 2 tra Reggina e Casertana. I calabresi superano la Juve Stabia con il risultato di 2 a 0. Al Foggia il derby contro il Martina Franca

Francesco Moriero, lo scorso anno sulla panchina del Lecce per le prime quattro partite.

LECCE – Cinque pareggi, tre vittorie interne con il minimo scarto, una sola con due goal di differenza ed un successo in trasferta. La prima giornata del girone C della Lega Pro lancia il Catanzaro di Francesco Moriero in testa alla classifica, in virtù del 2 a 0 sulla Juve Stabia (32’ Pagano, 86’ Martignago).

Il Foggia ha conquistato il derby con il Martina Franca imponendosi per 3 a 2: al vantaggio dauno di Iemmello ha fatto seguito il raddoppio di Agnelli ma un minuto dopo è arrivato il goal degli ospiti con Pellecchia. Cavallaro ha poi ristabilito le distanze fino al rigore di Montalto. Il Barletta, prossimo avversario del Lecce (sabato, alle 19.30) ha vinto contro il Messina con rete di Floriano al 79’. Lontano dal pubblico amico si è imposto il solo Benevento che ha espugnato Ischia grazie ad Alfageme in chiusura della prima frazione.

La lista dei pareggi si apre con il 2 a 2 tra Reggina (Insigne 38’ e 86’) e Casertana (Cruciani 56’ e Mariano 72’). Per la Salernitana di Lotito esordio incolore contro il Cosenza: al rigore di Gabionetta per i padroni di casa, al minuto 6, ha replicato Magli al 18’. Stesso risultato per Savoia (36’ Sanseverino) e Melfi (68’ Fella), ma anche per Aversa (50’ De Vena, rig.) e Vigor Lamezia (20’ Del Sante) e per Matera (28’ Cuffa) e Paganese (90+2 Vinci).

Classifica: Catanzaro, Foggia, Lupa Roma, Benevento, Barletta 3; Casertana, Reggina, Savoia, Melfi, Matera, Cosenza, Paganese, Aversa, Salernitana, Vigor Lamezia 1; Martina, Lecce, Isolaverde, Messina, Juve Stabia.

Note: promozione diretta in B per la prima in classifica, play-off dalla seconda alla quarta, retrocessione in serie D per l’ultima e play-out dalla 16esima alla 18esima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque pareggi e una sola vittoria esterna: parte bene il Catanzaro di Checco Moriero

LeccePrima è in caricamento