rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Sport

Lecce in campo, si fa sul serio. Ma nel Bologna un sospetto positivo

Primo allenamento di gruppo per i giallorossi: a parte Deiola e Shakhov. Dal capoluogo emiliano una notizia che potrebbe portare all'isolamento in ritiro della squadra felsinea

LECCE - Primo allenamento in gruppo per il Lecce che si è ritrovato nel pomeriggio presso l'Acaya Golf Club e Resort. Staff tecnico e medico munito di mascherina, a ricordare la straordinarietà della fase in corso, ma per il resto Mancosu e compagni hanno trottato come ai vecchi tempi tornando anche a provare soluzioni tattiche. Deiola e Shakhov hanno lavorato a parte, mentre Dell'Orco è in convalescenza dopo l'operazione all'ernia inguinale. Sono stati aggregati anche sei componenti della squadra Primavera: si tratta di Monterisi, Sava, Petrarca, Maselli, Rimoli e Colella.

Il programma di lavoro è calibrato sulla ripresa del campionato di serie A ipotizzata grosso modo per metà giugno: la data precisa dovrebbe essere definita domani nel corso di un incontro tra ministero dello Sport, Figc e Lega Serie A, ma intanto è stato comunicato dal Bologna un sospetto caso Covid riferito a un membro dello staff del tecnico Sinisa Mihajlovic. Nel caso la positività venisse confermata, il gruppo squadra sarà isolato in ritiro per due settimane: nell'attesa degli esiti di laboratorio si procede con allenamenti individuali.  

Una notizia giunge dall'Umbria: l'ex portiere del Lecce Aldo Nardin è deceduto all'età di 73 anni: ha difeso la porta giallorossa dal 1976 al 1980.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce in campo, si fa sul serio. Ma nel Bologna un sospetto positivo

LeccePrima è in caricamento