Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Nardò calcio, missione compiuta. Battuto lo Scordia ed è festa per la promozione in D

Dopo aver ipotecato il successo finale nella gara di andata la formazione di mister Ragno ha regolato anche nel ritorno, per 2-0, i siciliani dello Scordia ed ha conquistato la promozione in serie D nei play off nazionali. Festeggiamenti in campo e per le vie della città

La coreografia all''ingresso delle due squadre in campo.

NARDO’ - Missione compiuta, come da copione. E per il Nardò calcio e i tifosi granata e tempo di tornare in quarta serie e festeggiare una sudata, quanto meritata, promozione in serie D. Nella gara di ritorno della finale dei play off nazionali di Eccellenza, la formazione di mister Nicola Ragno, ha battuto tra le mura amiche del comunale “Giovanni Paolo II” i siciliani del Città di Scordia già regolati sette giorni addietro con un rotondo tre a zero.

Sospinti dal calore e dall’incitamento festoso degli oltre seimila supporter neretini che hanno assiepato le gradinate dello stadio (anche per questa gara era stata vietata la trasferta ai tifosi catanesi come all’andata era accaduto per i granata), la formazione di Vicedomini e compagni si è imposta con un 2-0 che ha chiuso definitivamente i conti e fatto esplodere di gioia i tifosi locali e l’intera città.

Un goal per tempo di Montinaro al 26’ della prima frazione e il raddoppio siglato proprio dall’ex leccese Vicedomini nella ripresa hanno messo il timbro alla gara e sancito la supremazia imposta sul campo in questa annata dalla compagine del presidente Maurizio Fanuli. Al patron di Copertino e al direttore sportivo Andrea Corallo e ovviamente al tecnico Nicola Ragno (subentrato a novembre a Walter Monaco sulla panchina dei granata), si deve la rinascita del Toro che IMG-20150614-WA0020-2ha coronato la sua stagione con la promozione dopo aver centrato il traguardo dei play off. E nell’ambito degli spareggi, sotto i colpi del team granata, si sono dovuti arrendere prima il Mazara del Vallo e poi lo Scordia. Ed ora dopo l’impegno profuso e la festa è già tempo di programmare il futuro e consolidare il nuovo assetto societario e la squadra che ha ora ritrovato fiducia e nuove ambizioni.          

Al fischio finale della gara si sono aperte le danze per i festeggiamenti in campo e sugli spalti con la pacifica invasione di campo e l’abbraccio ideale della squadra e dello staff tecnico sotto la gradita centrale dello stadio comunale. Festa che è proseguita sino a tarda ora anche in città e nelle marine, già alla vigilia bardate con bandierine, gagliardetti e striscioni inneggiati alla serie D, con caroselli di auto, bandiere al vento e tifosi festanti anche a bordo di camion e scooter. La squadra ha fatto il giro della città a bordo del pullman turistico scoperto con tripudio di colori e fumogeni anche nei pressi della fontana di piazza Diaz e ai piedi del palazzo comunale di piazza Cesare Battisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardò calcio, missione compiuta. Battuto lo Scordia ed è festa per la promozione in D

LeccePrima è in caricamento