Beach volley, per i gemelli Ingrosso il miglior piazzamento in un Grand Slam

Gli atleti della Beach Talents, impegnati nel fine settimana a Stavanger, in Norvegia, hanno ottenuto il quarto posto, imponendosi anche contro la premiata ditta Ricardo - Emanuel. Da mercoledì, a Baku, la coppia salentina, con la maglia azzurra, impegnata per le olimpiadi europee

LECCE - Chiudono al quarto posto, al termine di un torneo strepitoso, Paolo e Matteo Ingrosso nel Fivb Major Series di beach volley, disputatosi nel fine settimana a Stavanger, in Norvegia. Un quarto posto che rappresenta il miglior piazzamento dei gemelli della Beach Talents in un Grand Slam del World Tour e che ha visto Paolo e Matteo disputare ottime gare, superando nell qualifiche dapprima i norvegesi Solhaug-Bergerud per 2-1 in rimonta e poi, sempre costretti a recuperare un set, i messicani Virgen – Ontiveros.

E mentre due coppie italiane, quelle composte da Vanni-Tomatis e da Ranghieri-Carambula, lasciavano la Norvegia anzitempo, Paolo e Matteo finivano all'interno di un girone di ferro contro gli olandesi Brouwer-Meeuwsen, gli spagnoli Herrera – Gavira e i brasiliani Alvaro Filho – Vitor Felipe, praticamente il meglio del beach volley a livello mondiale. 

Strada in salita per la coppia di Leverano che cede per 2-0 agli olandesi e per 2-1, ma combattendo punto su punto, agli spagnoli. I brasiliani, invece, non si presentano al match con i gemelli Ingrosso e perdono la partita: vittoria che consente a Paolo e Matteo di avanzare nel tabellone. Ottime nella giornata di sabato le prestazioni dei ragazzi allenati da Andrea Raffaelli, esparto coach marchigiano e già azzurro olimpico: dapprima si sbarazzano degli americani Brunner-Lucena, quindi dei russi Semenov-Krasilnikov, sempre per 2-0.

E mentre l'altra coppia azzurra, quella formata da Nicolai e Lupo abbandona il torneo eliminata agli ottavi, Paolo e Matteo disegnano il capolavoro: ai quarti affrontano i pluricampioni del mondo Ricardo – Emanuel, numero 5 del seeding. La coppia salentina non si disunisce mai e stravince con il punteggio di 2-0 (17-21, 13-21). Meno brillanti le loro prestazioni nelle gare di domenica, in cui devono cedere di fronte a due coppie polacche: Losiak-Kantor, che si aggiudicano la semifinale per 2-0 e, successivamente, nella finale per il terzo e quarto posto, Fijalek-Prudel.  Un quarto posto che rappresenta un bel trampolino di lancio verso Baku, dove Paolo e Matteo difenderanno i colori azzurri nelle olimpiadi europee e saranno in gara già da mercoledi’. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento