menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corrado Pinzano e Mauro Zegna su Skoda Fabia, foto del 2019.

Corrado Pinzano e Mauro Zegna su Skoda Fabia, foto del 2019.

Rally del Salento, tra competizione e promozione del territorio: ci sono agevolazioni per equipaggi stranieri

La 53esima edizione è in programma il 20 e 21 maggio. Dopo dodici anni rientra nell'alveo del Campionato del Centro Europa: previsti sconti sulla tariffa d'iscrizione e soggiorno gratuito per piloti e navigatori di altri paesi

LECCE - Il 21 e 22 maggio è in programma sulle strade del Capo di Leuca la 53esima edizione del Rally del Salento. La novità principale sta nel rientro, dopo dodici anni, nel Campionato del Centro Europa che la Federazione automobilistica internazionale ha introdotto 25 anni addietro parallelamente al processo di integrazione politica dei paesi dell'Est. 

Con questa titolarità, che si affianca alla validità per il Campionato Italiano Wrc e alla Coppa Rally ACISport di Settima Zona (coefficiente 1,5), ci si assicura la presenza di equipaggi provenienti anche dall'estero, per i quali l'organizzazione, coordinata da Automobile Club Lecce ha previsto delle agevolazioni: sconto pari al 50 percento dell’importo della tassa d’iscrizione, oltre all’ospitalità gratuita per tre giorni per pilota e navigatore. 

Il Rally del Salento ha da sempre tra i suoi obiettivi quello di promuovere il territorio della provincia di Lecce. Per questo la scelta del percorso dipende da una valutazione che contempla anche le opportunità di valorizzazione degli aspetti paesaggistici e degli elementi di attrazione, storici e rurali. Alla manifestazione, che gode dell’importante patrocinio della Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comitato Regionale del Coni, si associa anche la terza edizione del Rally storico del Salento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento