Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Rally del Salento, le novità. Ancora una settimana per iscriversi

Dopo otto anni torna la celebre prova di Martignano. Nella stessa giornata la prova spettacolo presso il kartodromo La Conca a Muro Leccese

Nella foto di Luca Pellegrino l'equipaggio Cunico-Sghedoni nell'edizione del 1988, nel passaggio a Zollino.

LECCE- Il Rally del Salento è nuovamente pronto a stupire, dopo che nelle ultime edizioni lo staff organizzativo dell’Automobile Club di Lecce ha innalzato l’indice di gradimento, di critica, concorrenti e pubblico.

Per l’edizione numero 49 che si correrà venerdì 3 e sabato 4 giugno sono state inserite delle novità che accresceranno il fascino della gara, valida per il Campionato Italiano Wrc a coefficiente 1,5, per la Coppa Italia Rally e Campionato Regionale di Puglia, Basilicata e Molise a coefficiente 2, per la Coppa Rally R1, monomarca Suzuki, Renault, Peugeot e Coppa Michelin Rally. Dell’edizione 2015 è rimasto poco: il  tracciato, che nei giorni scorsi ha superato “a pieni voti” l’esame generale di collaudo, è stato radicalmente rivisto, reso più spettacolare e divertente e vedrà anche riaffiorare forte la tradizione andando a ripercorrere una prova speciale che ha scritto pagine indimenticabili nella lunga storia del rallysmo salentino e nazionale.

Si tratta della celebre Martignano, che mancava da oramai otto anni: un tratto cronometrato che si porta in dote un passato da campionato europeo, ma anche i migliori ricordi di un’epoca eroica, ricordata da tutti con grande malinconia. Una reintroduzione fortemente voluta, la quale oltre a rafforzare una volta di più il legame con il passato della gara, riporterà lo spettacolo del rally in zona Pozzelle a Zollino, territorio dove batte forte la passione di tantissimi appassionati. Negli anni ottanta e novanta, la prova era un’icona,: da Martignano, con le sue insidiose curve, si arrivava fino a Martano. Una strada che ha conosciuto le gesta di nomi che hanno fatto la storia come Cerrato, Cunico, Dallavilla, Liatti, Longhi, Travaglia, Aghini e Rossetti. Sarà la speciale che aprirà le ostilità sportive di questa edizione, un mix estremamente tecnico e spettacolare di otto chilometri e mezzo da percorrere una sola volta venerdì 3 giugno in una inedita veste serale.

Sempre venerdì, ma nella tarda serata, verrà riproposta la prova spettacolo sul circuito del kartodromo La Conca di Muro Leccese che mancava dalla scena rallystica dal 2011, anch’essa amatissima dagli appassionati e che permette di attrarre il pubblico all’interno di una vera “arena” dedicata. Previsto l’ingresso gratuito. Infine il passaggio in trasferimento nel comune di Spongano, dove è collocato un doppio controllo a timbro e dove la manifestazione non transitava da più di un ventennio e, a distanza di 6 anni torna la location di Piazza Mazzini a Lecce, che ospiterà la pedana di partenza e di arrivo, compresa la cerimonia del podio di sabato 4 giugno, giornata clou per l’esito del risultato con la porzione di gara più lunga che vedrà i concorrenti misurarsi  sulle rimanenti tre prove speciali da ripetere due volte: la classica Santa Cesarea e le modificate prove di Specchia e Palombara.

Per gli equipaggi interessati a prendervi parte si comunica che la data ultima per l’invio della domanda di iscrizione con le consuete modalità indicate sul modulo disponibile sul sito www.rallydelsalento.org è fissata per le ore 20 di sabato prossimo 28 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally del Salento, le novità. Ancora una settimana per iscriversi

LeccePrima è in caricamento