Sport

Salernitana vince il derby e prova la fuga: per il Lecce la vetta è distante sei punti

I granata si sono imposti questa mattina sulla Juve Stabia, terza in classifica, per 3 a 2 e si portano così a quota 37. Ieri il Benevento è riuscito a pareggiare solo nel finale contro un Matera capace di segnare tre volte in inferiorità numerica

Una foto di Salernitana-Lecce.

LECCE – Per il Lecce di Franco Lerda, sconfitto venerdì sera dal Foggia per 2 a 0, la distanza dalla vetta raddoppia: la Salernitana, infatti, mette quattro punti tra sé e il Benevento, con la Juve Stabia a cinque lunghezze e i salentini a sei. E’ questo il quadro della situazione in testa alla classifica dopo la 16esima giornata. Questa mattina, infatti, con il derby vinto dai granata sui gialloblu per 3 a 2 è arrivato l’ultimo risultato atteso dai salentini che ieri, con qualche sollievo, avevano preso atto del 3 a 3 tra Benevento e Matera.

Le conseguenze in classifica della battuta d’arresto di Foggia almeno in parte sono state contenute ma è chiaro che la vittoria della Salernitana segna un primo, importante break, con un accenno di fuga dei granata ai quali le dirette concorrenti dovranno subito dare una risposta. Nel prossimo turno il Lecce affronterà il Martina Franca, la Salernitana sarà impegnata a Barletta (sabato), il Benevento a Messina (venerdì sera) mentre la Juve Stabia ospiterà il Melfi (domenica).

Benevento – Matera 3 a 3

Al “Ciro Vigorito” è andata in scena una partita rocambolesca: dopo il vantaggio dei locali, con Marotta al minuto 21, gli ospiti sono riusciti a realizzare tre reti in inferiorità numerica per l’espulsione di D’Aiello sul finire del primo tempo. Nel recupero della prima frazione i lucani sono pervenuti al pareggio con Letizia che al 58’ ha pure trovato la doppietta personale. Al 74’ il Matera allunga con Iannini ma il Benevento ha il merito di crederci fino alla fine: all’87’ è  il difensore Scognamiglio ad accorciare le distanze, complice un errore clamoroso del portiere Baiocco e al 90’ arriva il definitivo pareggio con Marotta autore di un perfetto colpo di testa.

Salernitana – Juve Stabia 3 a 2

I granata, alla sesta vittoria consecutiva (dopo la sconfitta in casa proprio contro il Lecce), conquistano il derby contro la Juve Stabia, in serie positiva da 14 turni E’ finita 32 per i padroni di casa che per due volte hanno riequilibrato le sorti della gara prima di chiuderla con Gabionetta sugli sviluppi di un corner sul quale le responsabilità del portiere Pisseri sono evidenti. Juve Stabia avanti con Migliorini al 23’, poi i gialloblu non hanno saputo capitalizzare diverse ripartenze: immancabile, allora, è arrivato il pareggio di Calil al primo minuto della ripresa. Ma gli stabiesi passano nuovamente in vantaggio con Nicastro al 53’. La partita è vibrante e la Salernitana di Menichini non si scompone: è ancora di Calil il goal del 2 a 2, al 62’, mentre è dell’altro brasiliano, Gabionetta, subentrato a Bovo al 64’, la marcatura del definitivo 3 a 2.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana vince il derby e prova la fuga: per il Lecce la vetta è distante sei punti

LeccePrima è in caricamento