Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Lecce, questa volta l'errore è fatale. La Casertana vince 1 a 0

Nel primo tempo i salentini concludono poco e pagano a caro prezzo una disattenzione. Nella ripresa Padalino le prova tutte ma i giallorossi non riescono a invertire l'inerzia del match. Foggi primo in classifica

I calciatori del Lecce a fine gara.

CASERTA – Non sempre c’è tempo per rimediare agli errori. Il Lecce ne commette ancora e stavolta perde a Caserta, lasciandosi superare dal Foggia in testa alla classifica.

Primo tempo

Mister Padalino schiera Giosa e Drudi come centrali, Lepore e Torromino come esterni offensivi. Tsonev ancora una volta dall’inizio con Costa Ferreira in panchina.

Il Lecce prende da subito l’iniziativa, fa possesso ma fatica a trovare la via della porta. Al 14’ Caturano, su cross di Torromino, colpisce di testa ma la palla finisce al lato. Al minuto 24 il vantaggio dei padroni di casa grazie a una disattenzione dei giallorossi che si fanno trovare in inferiorità numerica su fallo laterale: Carriero riceve e lancia Ciotola che infila Vitofrancesco e anticipa l’uscita di Perucchini.

Al 41’ Caturano fallisce una comoda opportunità: da posizione ravvicinata non inquadra lo specchio della porta su cross basso di Lepore. Dopo due minuti Giorno riceve la seconda ammonizione, per simulazione, e lascia anzitempo il terreno di gioco tra le proteste dei locali che chiedevano una punizione dal limite su contrasto di Giosa.

Secondo tempo

A inizio ripresa Agostinone si fa male, al suo posto entra Doumbia e Lepore passa a fare il terzino sinistro. La Casertana al 56’ con Rainone di testa va vicina al raddoppio mentre per gli ospiti ci prova Costa Ferreira appena subentrato a Tsonev. Padalino al 62’ inserisce anche Marconi per Torromino per un 4-2-4 alla ricerca della marcatura ma sono ancora i campani, al 74’, a sfiorare il secondo gol con Colli che cerca di sorprendere Perucchini in uscita ma il portiere si dimostra reattivo e riesce a deviare la sfera. Al 76’ è sempre Colli, su punizione, a creare forte preoccupazione: il suo tiro esce di poco al lato.

Caturano ci prova all’80’, con una conclusione neutralizzata da Ginestra e all’87’ quando si verifica un episodio contestato: il bomber napoletano di testa indirizza verso la porta ma il portiere rossoblu ferma la palla con un mano a ridosso della linea e poi la tira a sé. Il Lecce protesta ma per l’arbitro va tutto bene.

Nei quattro minuti di recupero, troppo pochi per la sistematica perdita di tempo della Casertana e dei suoi raccattapalle che diventa una vera e propria provocazione che l’arbitro concede senza scomporsi e alla luce dei cinque cambi, non accade nulla: il Lecce perde l’imbattibilità che durava da sette turni e anche il primo posto. In attesa di Catania-Matera, martedì sera, la testa della classifica è appannaggio del Foggia.

Il tabellino di Casertana-Lecce 1 a 0

CASERTANA: Ginestra, Finizio, Giorno, De Marco, Rajcic, Corado, Ramos, D’Altiero, Carriero (64’ Colli), Rainone, Ciotola (51’ Magnino). A disposizione: Fontanelli, Lorenzini, Diallo, Petricciuolo, De Filippo, Taurino, Cisotti. Allenatore: Tedesco

LECCE (4-3-3): Perucchini; Vitofrancesco, Giosa, Drudi, Agostinone (52’ Doumbia); Tsonev (57’Costa Ferreira), Arrigoni, Mancosu; Lepore, Caturano, Torromino (62’ Marconi). A disposizione: Bleve, Chironi, Cosenza, Pacilli, Monaco, Maimone, Fiordilino, Ciancio. Allenatore: Padalino

Marcatori: 24’ Ciotola

Ammoniti: 30’33’ e 43’ Giorno, 87’Drudi, 84’ Arrigoni, 85’ Caturano, 90+1 Ginestra

Arbitro: Pillitteri; assistenti: D’Alberto e Solazzi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce, questa volta l'errore è fatale. La Casertana vince 1 a 0

LeccePrima è in caricamento