Domenica, 25 Luglio 2021
Sport

Zigoni doma il Grosseto. Lecce a un passo dalla vetta: domenica c’è il Frosinone

Con un goal dell'attaccante, al 69', i giallorossi hanno conquistato i tre punti al termine di una partita ben giocata, almeno per tutto il primo tempo, dai padroni di casa. Martinez, ammonito, salterà il big match contro i gialloblu di Stellone

Zigoni esulta (foto d'archivio).

GROSSETO – Con un colpo di testa di Zigoni, al 69’, il Lecce ha espugnato Grosseto. Come previsto per i giallorossi la gara è stata ostica: i padroni di casa sono partiti a razzo e sono andati molto vicini al vantaggio con Marotta, al minuto 15: nell’occasione decisivo Caglioni. I salentini, con il passare del tempo, hanno trovato le misure e nella ripresa hanno preso il sopravvento, grazie anche alla superiorità numerica per l’espulsione del capitano grossetano, Formiconi, ingenuo nel commettere, già ammonito, un fallo plateale su Doumbia.

Passato a condurre, il Lecce ha avuto due nitide occasioni per raddoppiare. ma non le ha sapute sfruttare al meglio. Il Grosseto ha impensierito Caglioni solo a due minuti dal termine, con un tiro di Obodo deviato in corner. Per la squadra di Lerda quello odierno è un successo indispensabile per coltivare il sogno della promozione diretta: lassu in vetta, la situazione è sempre più interessante perché i giallorossi hanno solo una lunghezza di ritardo sulle battistrada, Frosinone e Perugia. E domenica, al "Via del Mare" sarà di scena la squadra di Stellone.

(I risultati e la classifica dopo la 32esima giornata)

Nel primo tempo, come si accennava, il Lecce ha subito il maggiore dinamismo dei biancorossi di mister Acori, consapevoli di dover vincere per coltivare ancora ambizioni da play-off. Imprecisi anche nei passaggi più semplici e incapaci di abbozzare la manovra offensiva, i salentini hanno fatto di necessità virtù, cercando di limitare i danni e lasciar sfogare l’impeto dei padroni di casa. L’intento è riuscito. Dopo l’intervallo, Miccoli e compagni, sono ritornati in campo con un altro piglio. Di pari passo la verve dei toscani è fisiologicamente calata. Dopo 19 minuti della ripresa Lerda ha ordinato un doppio cambio: dentro Zigoni per Barraco e Amodio per Salvi. Beretta si è spostato sull’out sinistro, Doumbia è andato dall’altra parte.

Subito dopo Acori ha provato a rinvigorire la fase offensiva con Bombagi per il difensore Biraschi, ma i due davanti, Ferretti e Marotta, avevano già da tempo smesso di creare particolari problemi alla retroguardia del Lecce. I giallorossi hanno rotto l'equilibrio al 69' con un bel goal di Zigoni che di testa ha superato Lanni, girando in maniera impeccabile alle spalle del portiere grossetano un cross dalla destra di Doumbia. Nei cinque minuti successivi i salentini hanno avuto due ottime opportunità per raddoppiare: la prima, sempre sui piedi di Zigoni, la seconda su Miccoli. In entrambe le circostanze sono stati provvidenziali i riflssi di Lanni.

Lerda ha poi concesso qualche minuto di riposo in più a Miccoli, richiamato in panchina al 77’ per far posto a Ferreira Pinto e del resto non avrebbe avuto senso tenere in campo tre attaccanti puri. Acori ha replicato con Esposito per Ferretti e, in extremis, anche con Mancini per Onescu ma la spinta finale dei padroni di casa, seppur generosa, è rimasta blanda nei suoi effetti. Bravo l’arbitro Di Martino a sanzionare Bombagi per simulazione in area di rigore: al secondo minuto di recupero, un penalty sarebbe stato letale per le sorti dei giallorossi.

Unico rammarico, alla fine, il giallo rimediato da Martinez (fallo da dietro) che costerà al difensore centrale, che era diffidato, la gara contro il Frosinone. La volata finale per il primo posto si preannuncia davvero esaltante. Mancano tre giornate al termine della stagione regolare e il calendario riserva ancora due big match: oltre a Lecce-Frosinone, nell'ultimo turno c'è la sfida probabilmente decisiva tra il Perugia e i laziali.

Il tabellino di Grosseto - Lecce 0 a 1

Grosseto: Lanni, Formiconi, Legittimo, Biraschi, Obodo, Burzigotti, Onescu (87’ Mancini), Ricci, Marotta, Ferretti (78’ Esposito), Pagano (65’ Bombagi). A disposizione: Maurantonio, Terigi, Gotti, Perini. Allenatore: Acori

Lecce: Caglioni, Diniz, Lopez, Papini, Martinez, Abruzzese, Barraco (65’ Zigoni), Salvi (65’ Amodio), Beretta, Miccoli (77’ Ferreira Pinto), Doumbia.  A disposizione: Perucchini, Vinetot, Rullo, De Rose. Allenatore: Lerda

Marcatori: 69’ Zigoni

Ammoniti: 28’ e 59’ Formiconi, 38’ Pagano, 67’ Miccoli e Beretta, 79’ Martinez, 90+2 Bombagi

Espulsi: 59’ Formiconi

Arbitro: Di Martino di Teramo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zigoni doma il Grosseto. Lecce a un passo dalla vetta: domenica c’è il Frosinone

LeccePrima è in caricamento