rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Football americano: Dragons ko con il Bari. Il 26 aprile la prossima sfida

Si è concluso con il risultato di 16-35 in favore dei Patriots il match casalingo di domenica 6 aprile, il derby più atteso di questo Campionato Italiano Football a 9

LECCE - Si è concluso con il risultato di 16-35 in favore dei Patriots Bari il match casalingo di domenica 6 aprile, il derby più atteso di questo Campionato Italiano Football a 9 che per i draghi salentini si complica non poco. Una partenza da subito sfavorevole che ha comunque portato ad una reazione di carattere con i touchdown messi a segno da Matteo D’Amore e Maurizio Bellisario e le trasformazioni di Antonio Schirinzi e Daniele Quarta. Purtroppo non è bastato per portare a casa il risultato positivo.

Il commento sulla giornata è di coach Toni Mangiafico che, senza nulla togliere a chi già da anni lavora sul campo, può essere definito l’innovatore del football americano nel Mezzogiorno d’Italia: “Bari si è dimostrata una squadra ben organizzata, con pochi giochi offensivi è riuscita a metterci in difficoltà. Più che altro è riuscita fisicamente a fare la differenza.  Alla nostra squadra sono mancati degli elementi importanti, causa infortunio abbiamo avuto defezioni sia in attacco che in difesa. In fase offensiva abbiamo avuto il rientro di Daniele Quarta che si è rivelato determinante in alcune situazioni in cui la squadra si è ritrovata in difficoltà. Abbiamo pagato a duro prezzo la partenza a causa di un’eccessiva tensione che ha bloccato i ragazzi portandoli in confusione. In genera oggi ho notato comunque un miglioramento dei miei ragazzi sotto tanti aspetti. Bari commette pochi errori, e come tutte le squadre di football, chi commette meno errori vince”.

Come valuta quest’esperienza salentina? “Per me è un’esperienza totalmente nuova. Sto cercando di interagire con i ragazzi in questa realtà che è completamente diversa dalle realtà che esistono al nord. Ci sono molti aspetti per i quali io sto imparando ed altri per i quali sto insegnando. Sicuramente un’esperienza importante che mi porta a voler bene a questa squadra, a questi ragazzi e a quest’ambiente. Spero di poterli aiutare più che posso. Per adesso stiamo facendo delle programmazioni, nuovi metodi, nuove dinamiche che dovranno essere assimilati nel tempo. Sto cercando di portare la mia esperienza per far crescere il gruppo. Questo è il mio compito di allenatore e spero di farlo sempre nel migliore dei modi”. E i draghi salentini rinnovano la fiducia e la stima riposta in coach Mangiafico a inizio stagione.

Il numeroso pubblico è stato comunque premiato da una gara corretta che ha mantenuto alta la concentrazione, il tifo e l’entusiasmo, nonostante il risultato finale sfavorevole. Prossimo appuntamento sabato 26 aprile a Barletta per l’ultimo match di regular season dove una vittoria contro i Mad Bulls potrebbe regalare ai salentini l’accesso ai play off.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Football americano: Dragons ko con il Bari. Il 26 aprile la prossima sfida

LeccePrima è in caricamento