Domenica, 26 Settembre 2021
Sport Ruffano

Rombano i motori: tutti in pista, si parte per il rally

La partenza del "3° Rally dei Quattro Comuni - Terra di Leuca Bis", è fissata per questa mattina alle ore 8,31 da piazza del Popolo a Ruffano

La partenza del "3° Rally dei Quattro Comuni - Terra di Leuca Bis", organizzata dalla "Salento MotorSport" di Ruffano e dalla "Scuderia Piloti Salentini" di Lecce con la collaborazione dell'Automobile Club Lecce e di SalentoMotori.it e con il Patrocinio delle Amministrazioni Comunali di Miggiano, Montesano, Ruffano, Specchia e Taurisano, è fissata per questa mattina alle ore 8,31 da Piazza del Popolo a Ruffano. Il "3° Rally dei Quattro Comuni - Terra di Leuca Bis", è una gara che consta di 200,41 chilometri totali con formula "Nazionale non titolato" con tre prove speciali. Il Rally è valido quale ultima prova del Trofeo "N.R.C.-National Rally Cup" (organizzato dalla "Global Rally" di Cercemaggiore- CB - e che raccoglie alcune delle più importanti gare del Centro-Sud Italia) e per il "3° Memorial Gigi Tommasi", intitolato al forte driver brindisino.

Si parte da Ruffano, piazza del Popolo, alle 8,31 per raggiungere, alle 8,46, il primo dei quattro parchi assistenza, ubicati all'interno del complesso turistico "Borgo Cardigliano" a Specchia, riconfermato anche come sede logistica di tutta la gara e di tutti i servizi logistici. La gara, però, entrerà nel vivo con la disputa della prima prova speciale "vera": l'inedita "Taurisano" di 6,90 chilometri, seguita, per tre volte, dalla "Miggiano" di 14,29 chilometri. Infine, alle 16,09, l'arrivo del primo equipaggio a Ruffano seguito dalla "pirotecnica" premiazione fissata per le ore 17,45.

E' inedita la prova speciale denominata "Taurisano" di 6,90 chilometri (da percorrere tre volte) che interessa la porzione di territorio compresa tra la Ruffano-Casarano, la vecchia Ruffano-Taurisano e la Taurisano-Casarano. Anche questa prova speciale utilizza le tipiche strade interpoderali salentine con alternanza di tratti dove sono presenti i temuti muretti a secco e tratti che, invece, ne sono privi. La Prova Speciale "Taurisano" è raggiungibile dall'abitato di Ruffano imboccando le stradine a sinistra sulla Ruffano-Casarano, subito fuori dall'abitato o svoltando a destra sulla vecchia strada Ruffano-Taurisano.

La Prova Speciale "Miggiano" (da ripetere tre volte) utilizza le tipiche strade interpoderali salentine della zona compresa tra i Comuni di Miggiano, Montesano, Ruffano e Specchia ed è caratterizzata da una lunga serie di incroci con svolte a novanta gradi, da continui cambi di sede stradale (da stretta a larga e viceversa), di asfalto (da abrasivo a liscio e viceversa) e dalla presenza di alcuni rettilinei. Su quasi tutti i tratti "interni" è possibile che ci siano allagamenti in caso di pioggia. La Prova Speciale "Ruffano" è facilmente raggiungibile da qualsiasi direzione. Per chi vuole seguire il tratto vicino all' "Inizio Prova" basta raggiungerlo, prima che la prova venga "chiusa" al normale traffico veicolare e pedonale, dal Quartiere Fieristico di Miggiano. Ancora più facili da seguire e più spettacolari gli "attraversamenti", appena fuori degli abitati, della strada provinciale 179 Montesano-Ruffano e della strada Provinciale 252 Miggiano-Ruffano.

E' opportuno invitare gli spettatori: - a voler parcheggiare l'auto a debita distanza ed in modo tale da non ostruire l'eventuale passaggio dei mezzi di soccorso; - a raggiungere, in ogni caso, la postazione scelta prima della chiusura delle strade; - a seguire le disposizioni di sicurezza impartite dai commissari di percorso e dalle forze dell'ordine; - a seguire tutte le norme di sicurezza e di buon senso. Si ricorda, inoltre, che se si decide di addentrarsi all'interno della prova speciale non sarà più possibile uscire dalla stessa sino alla fine della gara. Per ciò che concerne l'aspetto prettamente sportivo c'è da segnalare la presenza in gara del vincitore dell'edizione 2006, il barese Franco Laganà, ovviamente intenzionato a ripetersi quest'anno. Per riuscire nell'intento può contare sulla Mitsubishi Lancer Evo IX che conosce a menadito anche se conquistare nuovamente il gradino più alto del podio non sarà cosa facile, soprattutto essendo certi che i tanti piloti locali gli "daranno filo da torcere". Particolarmente nutrito: così si può definire così questo rally dal punto di vista delle auto e dei piloti potendo contare, soprattutto, sulla presenza di ben cinque "Super 1.600" (Citroen, Fiat e Renault) e quattro "N4" (Mitsubishi e Subaru) al via.

Inoltre, scorrendo l'elenco degli iscritti, è facile intuire che saranno particolarmente avvincenti e combattute soprattutto le gare della Classi "A7", "FA7", "N3" ed "N2". Ulteriori informazioni possono essere reperite sui due siti internet ufficiali della manifestazione: https://www.salentomotori.it e https://www.salentomotorsport.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rombano i motori: tutti in pista, si parte per il rally

LeccePrima è in caricamento