Sticchi Damiani e Liverani: la rottura si è consumata dopo una telefonata. In arrivo Corini

Il tecnico, che si è detto dispiaciuto e sgomento per l'esonero, conferma un colloquio con Sticchi Damiani, avvenuto nella mattinata di mercoledì. Il club era in attesa da giorni della firma del nuovo accordo

Il presidente dell'Us Lecce Stucchi Damiani.

LECCE - Nell'attesa che l'Us Lecce faccia chiarezza sulle circostanze che hanno portato all'improvviso esonero di Fabio Liverani, ufficializzato ieri, il tecnico romano, tramite una nota ribattuta dall'agenzia Ansa, ha offerto la sua versione.

Il primo elemento fornito è la conferma di una telefonata intercorsa in mattinata tra lui e il presidente Saverio Sticchi Damiani: nulla, secondo Liverani, che lasciasse presagire il seguito, tanto da aver poi appreso "con dispiacere e sgomento" della decisione comunicata dal club nel pomeriggio. 

“Si è voluto interrompere bruscamente e immotivatamente - ha dichiarato l'allenatore - un rapporto umano e personale prima ancora che calcistico e professionale che mi univa ad una squadra, a una città e a una tifoseria a cui sono molto legato. Restano per me, al di là di inutili e sterili polemiche, i successi ottenuti sul campo, per i quali ringrazio il mio staff e i miei calciatori. Ho lavorato sempre con impegno e professionalità e i risultati raggiunti lo testimoniano”. Liverani ha poi concluso la sua precisazione riservandosi di agire a tutela della sua immagine e professionalità.

C'è dunque un elemento che si è rivelato dirimente, la telefonata con il presidente. Evidentemente, per quest'ultimo, indicativa di una idea che aveva già fatto capolino nell'ambiente, che cioè Liverani non fosse convintissimo di rimanere in giallorosso nonostante gli fossero state accordate tutte le richieste di ordine economico e organizzativo (ampliamento del suo staff). Per vederci chiaro sulle motivazioni dell'allenatore, Pantaleo Corvino si era messo in macchina, appena investito del ruolo di responsabile dell'area tecnica, e diretto verso il Lazio: l'incontro faccia a faccia con il tecnico è avvenuto dalle parti di Napoli il 12 agosto. Trascorsa una settimana, però, il prolungamento del contratto non era ancora stato siglato: l'attesa, ritenuta eccessiva, deve aver convinto Sticchi Damiani a rompere gli indugi e cambiare decisamente rotta.

Per domenica, intanto, è fissato il raduno in sede dei calciatori tesserati per il Lecce: con loro ci dovrebbe essere anche il nuovo allenatore. In pole position Eugenio Corini, per il quale oramai mancherebbe solo l'annuncio ufficiale. Il giorno dopo, invece, è previsto l'arrivo nel Salento di Marcin Listkoswki, il centrocampista polacco di 22 anni che era in cima alla lista di Corvino: dopo le visite mediche sarà a tutti gli effetti un calciatore del club giallorosso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento