Rugby: il Treputium vince a mani basse

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Trepuzzi, 17 novembre 2019 Ritorna alla vittoria il Treputium fra le mura amiche, partita a senso unico mai in discussione, già alla fine del primo tempo i locali avevano realizzato cinque mete assicurandosi il bonus. Primo Tempo: il Treputium parte bene e già al 3° minuto realizza la prima meta con Konaté trasformata da Nestola, poi il pallino del gioco rimane sempre in mano ai leccesi che vanno ancora in meta al 15° con D'Oria, al 24° e 39° con Spedicato e al 36° con Origone tre trasformate da Nestola.

Il primo tempo termina con il punteggio di 33 a 0. Secondo Tempo: la musica non cambia anche se il ritmo in campo si abbassa, il Treputium realizza altre sei mete 7° e al 26° con D'Oria, al 17° con Solazzo, al 21° con Origone al 30° con Nestola e in chiusura con Mariano tre delle mete vengono trasformate da Nestola. Il risultato finale è 69 a 0 per i locali. Il tecnico Perrone dichiara siamo ancora lontani dalla condizione fisco-tattica ottimale ma comunque si iniziano a vedere dei movimenti provati in allenamento ed è molto importante non aver subito punti.

R. Potenza Draghi Bat N.D. Treputium Appia R. 69 a 0 mete 11 a 0 Panthers R.T. R.U. Santeramo 0 a 87 mete 0 a 15 A. Bitonto T. Bari 1980 0 a 20 rinuncia mete 0 a 4 R. Corato Asd Foggia 7 a 50 mete 1 a 8 Classifica: Bari 20; Treputium 15; Draghi BAT 10; Appia Brindisi, Foggia e Santeramo 7; Corato 5; Potenza 1; Panthers e Bitonto -4.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento