Rugby: Svicat Lecce crolla a Reggio Calabria e Camilli contesta l'arbitraggio

La Svicat Lecce perde 39-7 in casa del Reggio Calabria al termine di un match che non ha mai visto i salentini entrare in partita. Bastano i primi 40 minuti ai padroni di casa per mettere una seria ipoteca sulla partita, vinta poi alla distanza con sei mete all'attivo

Foto Paolo Tafuro.

REGGIO CALABRIA - La Svicat Lecce perde 39-7 in casa del Reggio Calabria al termine di un match che non ha mai visto i salentini entrare in partita. Bastano i primi 40 minuti ai padroni di casa per mettere una seria ipoteca sulla partita, vinta poi alla distanza con sei mete all'attivo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i salentini, l'unica meta del match è stata realizzata da Federico Pagliara, abile a liberarsi di due marcature con un calcetto prima di posare l'ovale oltre la linea di meta del Reggio Calabria. I ragazzi di Coach Palmer, in virtù dei 5 punti conquistati al "San Cristoforo", lasciano quota -1 in classifica. Gli evergreen, invece, alla fine degli 80 minuti di Reggio Calabria, restano fermi al quarto posto della graduatoria con 10 punti. Nel prossimo turno i salentini affronteranno allo Svicat Stadium di Melendugno la capolista Benevento.

Duro il commento del direttore generale Fabrizio Camilli a fine partita: "La sconfitta sul campo, per i valori espressi durante l'arco degli 80 minuti, ci sta. Quello che lascia perplessi è la direzione del signor Marchese di Catania, squadra che oggi può festeggiare l'accesso matematico, o quasi, alla fase promozione; a loro faccio i miei personali complimenti. Nella nostra storia non abbiamo mai subìto così tanti provvedimenti disciplinari in una partita. Mi dispiace sottolinearlo ma quello che abbiamo vissuto è stato veramente grottesco. Provvedimenti durante la sosta natalizia? Ci guarderemo negli occhi e ognuno di noi si assumerà le proprie responsabilità, nessuno escluso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento