menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le 21 tappe

Le 21 tappe

Running for kids, l'atleta Ivana di Martino in corsa per i diritti dei minori in fuga

L'atleta di Monza partirà dall'Oasi delle Cesine per raggiungere Piazza Mazzini. Ad attenderla, alle porte della città, un gruppo di podisti capitanati da Simone Lucia, presidente dell'Asd Gpdm, che la accompagneranno verso questa nuova nuova meta

LECCE – Ventuno giorni di corsa per proteggere i diritti dei bambini in fuga. L'atleta Ivana Di Martino arriva a Lecce il 25 aprile, per la sesta tappa nell’ambito del progetto Running for kids. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’integrazione e del riconoscimento dei diritti fondamentali ai minori in fuga; raccogliere le storie dei migranti e delle seconde generazioni per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’accoglienza in Italia e raccogliere fondi per il progetto “Faro di Terre des Hommes” per i minori che arrivano sulle coste di Lampedusa e a Siracusa.

La tappa leccese è stata presentata questa mattina alla presenza del vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali, Carmen Tessitore; del responsabile Comunicazione Terre des Hommes, Paolo Ferrara; della presidente provinciale Arci Lecce Anna Caputo, autrice del libro “Il mio nome vuol dire bella faccia (Edizioni Esperidi)”; del presidente di Vestas Hotels & Resorts Andrea Montinari; della presidente dell’associazione Raggio di sole, Filomena Vaglio; dell presidente dell’associazione Asd Tre Casali di Lecce, Gigi Renis; del presidente della Asd Gpdm, Simone Lucia, e di un rappresentante dell’associazione Integra Onlus.

Per rappresentare il lungo calvario dei minori in fuga, Ivana Di Martino ha scelto, con Terre des Hommes, di percorrere simbolicamente 21 tappe, partendo da Lampedusa, e coinvolgendo tutte le città in cui sono presenti Centri di accoglienza per i migranti: Centri di primo soccorso e accoglienza (Cpsa); Centri di accoglienza (Cda); Centri di accoglienza richiedenti asilo (Cara) e Centri di identificazione ed espulsione (Cie). Durante la prima tappa Ivana Di Martino (mamma di tre figli, assistente comunicazione ragazzi non udenti) percorrerà la distanza completa della maratona: 42 chilometri. Nei giorni successivi, ogni giorno scalerà di due chilometri, fino alla tappa conclusiva di Milano, per un totale di 467 chilometri in 21 giorni consecutivi. 

Il grande impegno fisico e mentale di Ivana, è stato da subito ai massimi livelli: nelle prime tre tappe del percorso, in sole 72 ore, ha corso 120 chilometri. In pratica tre maratone consecutive. Nella settimana successiva, il contributo sportivo di Ivana al progetto, si manterrà sempre su medie molto elevate: in sette giorni coprirà altri 210 chilometri, per una media di 30 al giorno. L’idea è quella di condividere tramite la corsa la grande fatica che i migranti fanno per raggiungere Lampedusa e accompagnarli nel percorso di speranza, simbolicamente rendendolo via via meno impegnativo. Durante le tappe Ivana sarà accompagnata, oltre che dal piccolo staff che ne monitorerà le prestazioni, anche da testimonial, rappresentanti delle istituzioni, runners (coordinati dall’associazione Podisti di Marte), attivisti sui diritti dei migranti, giuristi e studenti.

La tappa leccese, di 32 chilometri, partirà il 25 aprile alle ore 8 dall’Oasi Wwf delle Cesine. Dopo aver percorso 20 chilometri, l’atleta di Monza (reduce da due interventi al cuore), uscirà dall'oasi per dirigersi verso Lecce percorrendo la via Vecchia San Cataldo. Ad attenderla, alle porte del capoluogo salentino, un gruppo di podisti capitanati da Simone Lucia, atleta leccese e presidente dell’Associazione sportiva dilettantistica Gpdm (organizzatrice della mezza maratona nazionale “Corri a Lecce”. Il gruppo si ritroverà alle 9.45 in piazza Mazzini e di corsa andrà incontro alla Di Martino. Dopo aver raggiunto la runner brianzola, nei pressi della Scuola di cavalleria), l’accompagnerà sino all’arrivo previsto sempre in piazza Mazzini. Il tutto all’insegna di una giornata di festa, di sport, solidarietà e impegno sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento