Salentine ad alterna fortuna. Pro Italia, ennesima prova di superiorità

Vince il San Cesario e l'Otranto, perdono Gallipoli, Leverano, Martano. Pari per il Novoli, mentre il Galatina batte il Crispiano in trasferta e segna il solco con le dirette concorrenti, lasciandole a undici e tredici lunghezze

Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati)

SAN CESARIO – Domenica dai colori tenui per le squadre salentine nella 24esima giornata del campionato di Promozione, eccezion fatta per il solito Galatina, che incrementa ulteriormente il proprio vantaggio sulle inseguitrici e lotta ormai solo contro se stessa. Importante nella bassa quota la vittoria del San Cesario, che regola la Stella Jonica con un 2 a 0, che avvicina i salentini proprio alla squadra battuta ieri, riducendo il distacco ad un solo punto.

Ad Otranto, nel pomeriggio, va in scena una sfida da lunapark, con i padroni di casa che rifilano nove reti al Botrugno, prima che gli ospiti decidano di ritirarsi. Il Leverano subisce una dura sconfitta dal Fragagnano: al 90’ il risultato è 4 a 1. Ma è amara anche la trasferta del Martano, sconfitto di misura dal Leporano, che in un sol colpo si vede scavalcato sia dai propri avversari che dall’Otranto, venendo agganciato dal Fragagnano.

Perde anche il Gallipoli in trasferta a Mottola, mentre il Novoli sbatte sullo 0 a 0 contro il forte Massafra. La Pro Italia s’impone a Crispiano con un secco 3 a 0, per merito delle reti di De Benedictis N., di Antico e Frascaro, ottenendo la decima vittoria nelle ultime undici gare. Per via della contemporanea sconfitta del Manduria ai danni del San Vito, la Pro Italia si porta a più undici dalla seconda. Se non sono i titoli di coda sulla vittoria del campionato, poco ci manca.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento