Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

Per la linea mediana un'altra conferma: Salvi in giallorosso fino al 2017

Dopo il prolungamento del contratto per Romeo Papini, è arrivato anche quello del compagno di reparto, tra i migliori della scorsa stagione. Dal ritiro di Castel di Sangro le impressioni di Franco Lepore: "Ho avuto delle offerte, ma ho atteso la chiamata del Lecce". In prestito il 19 difensore Nicolò Gigli dalla Fiorentina

LECCE - Come previsto, si è conclusa con la fumata bianca la trattativa per il prolungamento del contratto di Stefano Salvi. L'intesa ufficiale fino al giugno del 2017 - così come avvenuto per Romeo Papini - è stata annunciata in un comunicato stampa del club giallorosso.

Salvi, che a gennaio compirà 29 anni, è stato uno dei calciatori dal miglior rendimento nell'ultima stagione: oltre ad aver realizzato quattro reti, si è sempre distinto per aggressività agonistica e buona condizione atletica. Più incostante è stato invece Franco Lepore sul quale la società salentina ha però deciso di scommettere ancora. 

“Come ho detto tante volte - ha dichiarato l'esterno leccese dal ritiro di Castel di Sangro - quello di vestire la maglia giallorossa è sempre stato il mio sogno. Voglio ringraziare la famiglia Tesoro che mi ha voluto lo scorso anno, come ringrazio l’attuale proprietà per questa nuova opportunità e per la fiducia che ha riposto in me". Lepore ha fatto capire che l'accordo non è stato difficile da raggiungere: "Con il responsabile dell’area tecnica, Trinchera, parlavamo già da una settimana circa, poi la trattativa vera e propria si è chiusa in meno di un giorno ed è andata come speravo. In questo periodo ho avuto delle offerte che avrei potuto prendere in considerazione, ma aspettavo la chiamata del Lecce, che poi è arrivata".

"Mister Asta mi ha fatto una buonissima impressione, è uno diretto, come piace a me, nei suoi allenamenti c’è intensità, aggressività. Lo scorso anno ho avuto modo di seguire alcune gare giocate dal Bassano e, sinceramente, giocava un buon calcio, offensivo. A mio modo di vedere in Lega Pro quello è il calcio che serve, bisogna cercare di non far giocare gli avversari e appena recuperi palla devi attaccare.

Infine il calciatore ha offerto il suo punto di vista per spiegare quel mal di trasferta che tanto ha condizionato il Lecce nella scorsa stagione: "Ripensando allo scorso campionato, quello che c’è mancato sono stati i risultati fuori casa. Probabilmente la chiave di lettura sta nel fatto che in trasferta c’è mancato il sostegno dello zoccolo duro dei nostri tifosi, che ti da una carica in più, mentre in casa con il loro apporto ci sentivamo più forti e più sicuri di noi stessi".

La squadra oggi ha sostenuto un solo allenamento, al mattino, mentre domani è in programma una doppia seduta con, al pomeriggio, il test contro il Barrea, formazione di Seconda Categoria. Intanto si registra l'arrivo del giovane Nicolò Gigli, difensore di 19 anni, in prestito dalla Fiorentina che si è riservata il diritto di controriscatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la linea mediana un'altra conferma: Salvi in giallorosso fino al 2017

LeccePrima è in caricamento