menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Buttazzo (foto Bitonto sportiva)

L'arrivo di Buttazzo (foto Bitonto sportiva)

San Nicola half marathon, brilla la stella di Buttazzo. A Taurisano vince Vitali

In attesa che il Frecciarossa raggiunga il Salento, ci ha pensato la freccia salentina Giammarco Buttazzo a raggiungere Bari. L’atleta leccese della Casone Noceto ha dominato nella San Nicola half marathon, chiudendo al primo posto in un’ora e 11 minuti

LECCE – In attesa che il Frecciarossa raggiunga il Salento, ci ha pensato la freccia salentina Giammarco Buttazzo a raggiungere Bari. L’atleta leccese della Casone Noceto ha dominato nella San Nicola half marathon, chiudendo al primo posto in un’ora e 11 minuti. Presa da subito la testa della classifica, Buttazzo ha controllato in scioltezza, grazie a una classe cristallina e doti fisiche eccezionali, tallonato dal compagno di squadra Giovanni Aucello, che ha chiuso staccato di tredici secondi. Un altro grande successo per il campione salentino targato Mizuno, stella del panorama nazionale. A chiudere il podio, in una gara condizionata dal forte vento di tramontana che ha frenato gli atleti nella parte centrale della corsa, il solito Vito Sardella, nome noto nel panorama delle gare su strada, che ha chiuso in 1.16. Gara sfortunata per Cosimo Rucco, atleta di punta dell’Asd Gpdm. Frenato da alcuni problemi fisici e una condizione non ottimale, Rucco ha dovuto rallentare nella seconda metà di gara, abbandonando il gruppo degli inseguitori. L’atleta di Trepuzzi ha comunque voluto onorare la gara giungendo fino al traguardo.

A completare la spedizione salentina nel capoluogo adriatico anche altri tre atleti dell’Asd Gpdm: Giancarlo De Venuto (per lui un ottimo 1.50); Cristian Gabellone e Christian Gnoni, che chiudono appaiati in 2.14.55. Per Gabellone il traguardo ha rappresentato un grande successo personale, Gnoni, reduce dalla maratona di Venezia, ha dovuto fare i conti con i crampi negli ultimi chilometri. Ottima prova, in vista della prossima maratona, anche per Andrea Licastro dell’Atletica Top runners Lecce, che chiude in 1.53. Sempre affascinante il percorso, disegnato sul lungomare di Bari, con passaggi suggestivi ai piedi della Basilica di San Nicola e dei teatri della città adriatica (Piccinni, Margherita e Petruzzelli) e arrivo nei pressi di Palazzo di Città.

A circa duecento chilometri di distanza è andata in scena la 15esima edizione della Strataurisano, gara valevole come 11esima prova del Salento Tour. Sulle strade del basso Salento, tra le vie del borgo e strade puntellate di olivi e masserie, a imporsi è stato Antonio Vitali dell’Atletica Capo di Leuca in 34 minuti e 40 secondi. Vitali ha preceduto di una manciata di secondi il solito Cristian Bergamo, che ha eseguito l’ultimo test prima della maratona di Ravenna, campionato italiano assoluto in cui rappresenterà con onore il Salento. Arrivo in volata per Pasquale Oppido e Daniele Leggio, i due campioni della Tre Casali hanno chiuso rispettivamente in 35.08 e 35.11.

Tra le donne dominio e successo di Francesca Mele del Club correre Galatina (41.39), che ha preceduto Milena Tunno della Podistica magliese, Daniela Hajnal della Saracenatletica, Manola Ponzetta della Salento is running, e la solita Viviana Verri dell'Atletica Amatori Corigliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento