Sport

Serie C, mancano cinque giorni. Ma lo sciopero non è scongiurato

Una decisione solo dopo l'assemblea dei club, prevista per giovedì. Si tratta sulla questione degli over ma anche su aspetti economici e contributivi

LECCE – Mancano cinque giorni all’avvio del campionato di serie C, ma non vi è ancora la certezza del calcio di inizio.

L’Associazione Italiana Calciatori ha confermato proprio oggi lo stato di agitazione, rinviando ogni decisione su un eventuale sciopero all’esito dell’assemblea delle società di Lega Pro in programma il 24 agosto, praticamente a 48 ore dalla prima giornata di campionato. In caso di rinvio si ripartirà il 2 settembre dal turno previsto per la seconda giornata (Lecce-Trapani).

Il sindacato dei calciatori contesta la modifica, ufficializzata a luglio, della regola sugli over, cioè su coloro che sono nati prima del 1995. Nella scorsa stagione in ogni squadra ne potevamo militare 16, mentre per il prossimo anno ne sono previsti 14 (più due calciatori cosiddetti “bandiera”, purché nati nel 1993 o 1994, e uno cresciuto nel settore giovanile con la disputa di almeno quattro stagioni agonistiche consecutive). Sul punto si richiede una programmazione spalmata nei prossimi anni, partendo dal compromesso raggiunto per la scorsa stagione e ritenuto soddisfacente.

Ma c’è anche altro e riguarda la consistenza del fondo di solidarietà per la copertura degli oneri finanziari straordinari derivanti dal fallimento della compagnia che aveva garantito all’inizio della scorsa stagione le fideiussioni di Latina e Messina, non ammesse alla prossima serie C. Un altro punto sul quale l’Aic chiede di intervenire è infine quello della tempestività delle sanzioni della Commissione di controllo sulla regolarità del versamento dei contributi da parte della società.

I tifosi naturalmente sono in attesa e sono i primi a pagare l’incertezza non potendosi organizzare per seguire la propria squadra. Il Lecce sarebbe atteso a Brindisi per il match contro la Virtus Francavilla. Nell'ultima conferenza stampa anche l'allenatore dei salentini, Roberto Rizzo, ha manifestato disappunto: "Sono questioni aperte da mesi, si sarebbe potuto decidere per tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C, mancano cinque giorni. Ma lo sciopero non è scongiurato

LeccePrima è in caricamento