Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Sconfitta in casa per la Svicat. Prima meta di Cuscito

Per i salentini meta di Giuseppe Cuscito, nuovo acquisto degli evergreen

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

La Svicat Rugby ASD perde anche in casa, e lo fa al cospetto del Reggio Calabria. Con capitan D'Oria ancora out per infortunio, Coach Peens si affida ai gemelli Forte per il primo ed il secondo centro e conferma Maci e Federico Pagliara sulle ali con Danilo Santillo estremo.

Partono benissimo gli ospiti che, dopo pochi minuti, trovano i primi tre punti di giornata su calcio piazzato. Dopo pochissimi giri di orologio e Coach Peens ad avere sui piedi la palla del pareggio, ma la sua conclusione non trova i pali. I Calabresi non mollano la presa e raggiungono la meta su azione corale, portandosi dunque sull'otto a zero prima e sul dieci a zero dopo la conclusione vincente dell'estremo reggino. La Svicat prova a reagire ma non si trova mai la giusta incisività nei venti metri degli avversari che, grazie ad un piazzato vincente, chiudono il primo tempo sul 13-0.

Nella ripresa i salentini partono con un piglio diverso, ma è il Reggio Calabria a trovare la seconda meta di giornata, poi non trasformata. Sullo 0 a 18 la Svicat reagisce e trova la prima meta della stagione con Giuseppe Cuscito: il neo acquisto degli evergreen (buona la sua prova) è stato abile a piazzare l'ovale oltre la linea di meta ospite sugli sviluppi di una rolling maul. Peens centra i pali ed evergreen ora sul 7-18. La partita, di fatto, finisce qui; le due squadre infatti hanno lottato su ogni pallone senza però mai trovare lo spunto giusto per muovere il punteggio. In virtù della seconda sconfitta consecutiva, la Svicat rimane dunque ancora a quota zero in classifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta in casa per la Svicat. Prima meta di Cuscito

LeccePrima è in caricamento