Sport

Il Lecce rivoluziona il settore giovanile. Toma e Morello nel nuovo organigramma

Enrico Diamante, il responsabile di tutto il settore, oggi ha illustrato l'organizzazione generale. Ci saranno quattro aree di formazione, compresa quella educativo-formativa affidata a don Damiano Madaro. Si torna a due fasce di Esordienti

Antonio Toma.

LECCE – Questa mattina a Squinzano è stato presentato il nuovo organigramma del settore giovanile dell’Us Lecce. Il responsabile generale, Enrico Diamante (lo scorso anno allenatore dei Giovanissimi nazionali) ha voluto innanzitutto ringraziare la famiglia Tesoro per l’incarico: “Sono consapevole che il mio è un ruolo di grosse responsabilità, ma potrò far leva su un patrimonio costituito da passione, entusiasmo, professionalità ed esperienza, acquisito in tanti anni di lavoro sul campo. In tutti questi anni che ho lavorato nel settore giovanile ho avuto la fortuna di collaborare con tanti responsabili e da tutti loro ho rubato qualcosa, portandomi ad avere una mia idea del settore”.

Diamante ha poi spiegato che se negli ultimi due anni si è cercato di razionalizzare a valorizzare il patrimonio ricevuto dalla gestione precedente, è venuto ora il momento di una programmazione per porre le basi per un percorso pluriennale. Nel settore giovanile ci saranno quattro aree: quella educativo-formativa, quella tecnica, quella fisica e quella medica, dotata anche di un nutrizionista. La fasce della categoria Esordienti torneranno ad essere due – quella del 2002 affidata a Franco Corrado e quella del 2003 a Paolo Cortese – e fungeranno da base per le successive.

Le panchine più "prestigiose" sono andate a due volti molto noti ai tifosi giallorossi: a guidare la formazione Berretti sarà Sandro Morello. L’ex calciatore leccese, lo scorso anno collaboratore di Francesco Moriero, prende il posto di Pedro Pablo Pasculli, arrivato con i suoi ragazzi sino alla finale della Final Four di Lega Pro.

Sulla panchina degli Allievi nazionali – eliminati invece in semifinale - ci sarà invece Antonio Toma, che subentrò a Franco Lerda nel gennaio del 2013 alla testa della prima squadra. I Giovanissimi nazionali sono stati invece affidati ad Alessandro Tangolo, mentre Tommaso De Giorgi si prenderà cura dei Giovanissimi regionali. Collaboratori dell’area tecnica saranno anche Marcello Protopapa e Pietro Trinchera. Il responsabile dell’area fisica sarà Luca Prontera mentre il preparatore dei portieri Francesco Garzilli.

A don Damiano Madaro, storico padre spirituale del settore giovanili, il ruolo di responsabile dell’area educativo formativa: “Il mio compito – ha detto secondo quanto riportato dal sito della società di piazza Mazzini - sarà quello di aiutare i ragazzi nella loro crescita a 360 gradi, con la consapevolezza che non tutti, ovviamente, riusciranno a diventare dei calciatori professionisti. La cosa importante è che i ragazzi comprendano che sono chiamati prima a diventare delle persone, poi c’è un sogno da inseguire. Sarò sempre a disposizione dei ragazzi, ma anche delle loro famiglie per la vita fuori dal campo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce rivoluziona il settore giovanile. Toma e Morello nel nuovo organigramma

LeccePrima è in caricamento