La sorpresa di Liverani, il tuffo nel passato di Ventura: "Entusiasmo contagioso"

Nelle sensazioni dei due tecnici che hanno conquistato col Lecce due promozioni di fila, dalla C alla A, una traccia per capire che campionato potranno fare i giallorossi in serie A

Fabio Liverani e Gian Piero Ventura. Sotto, Gianluca Lapadula (foto Chilla).

LECCE – L’esordio in scioltezza del Lecce contro la Salernitana, in Coppa Italia, è andato oltre le migliori previsioni. Lo ha confessato lo stesso allenatore dei giallorossi, Fabio Liverani: il 4 a 0 maturato al 90’ davanti a un pubblico trascinato dal talento di Falco (che ha prolungato il suo accordo con il club fino al 22), dalla potenza di Lapadula e anche da qualche lampo mostrato da Farias nei pochi minuti avuti a disposizione, ha sorpreso un poco tutti, dai tifosi agli addetti ai lavori.

Lo stesso allenatore romano, alla vigilia del match, sembrava aver messo le mani avanti: tra assenti e calciatori in ritardo di preparazione, aveva parlato di una gara sostanzialmente alla pari, senza differenza di categoria. Invece il gap si è visto e certo l’errore di Billong che ha spianato la strada a Lapadula dopo quattro minuti ha messo la partita sul binario migliore per i giallorossi.

Incassata la notevole prestazione, il tecnico romano ha però riportato l'ambiente con i piedi per terra perché, si sa, tra qualche giorno sarà tutta un’altra storia (lunedì 26 a Milano ci sarà l'Internazionale di Antonio Conte): “C’erano molti punti interrogativi, però mi sono piaciuti lo spirito, la ricerca delle giocate, la disponibilità di Rispoli che viene da tre soli allenamenti col gruppo. L'atteggiamento è quello giusto e dobbiamo conservarlo anche quando verranno giornate difficili. Certo una partita come questa sarà difficilmente reperibile in campionato”.

Con il Lecce si è complimentato anche Gian Piero Ventura, il tecnico dei campani che 22 anni addietro scrisse una straordinaria pagina del calcio leccese, con la doppia promozione che Liverani è riuscito a bissare riportando la squadra salentina in serie A.

3Z3A9975-2“Mi sono complimentato con il presidente. È vero che il Lecce ha una buona squadra, che Farias è secondo me un calciatore sottovaluto, che Lapadula è un attaccante importante, ma vedo soprattutto che qui c’è un entusiasmo contagioso, che si percepisce già arrivando allo stadio. Io ricordo l’entusiasmo di quello che avevamo creato allora, semplicemente oggi è stato un tuffo nel passato. Io sono felice il Lecce abbia realizzato tutto questo, mi auguro possa dare continuità ma ci sono tutte le condizioni per farlo: il connubio tra città, club, calciatori. È sempre un piacere tornare qui”.

Protagonista assoluto della serata, insieme a Falco, Gianluca Lapadula non ha nascosto la propria soddisfazione: “Ci tenevo a far bene, per me è la chiusura di un cerchio che si chiama ritiro. Sono molto contento di essermi allenato sempre e di aver fatto oggi una doppietta nel primo impegno ufficiale. Può essere quell’inizio che mi è sempre mancato, ci tenevo molto a partire bene e sono molto contento soprattutto per la condizione fisica. Ci tenevo a stare bene perché ho le mie sicurezze se il mio corpo mi accompagna. Sono a un ottimo livello, devo ringraziare per questo lo staff”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sollecitato a dire la sua sull’eventuale arrivo di un altro attaccante, cosa che farebbe la felicità di Liverani, Lapadula si è mostrato molto sereno: “La società ha fatto un buon lavoro e se ritiene che sia importante un altro attaccante, sarà il benvenuto. Più siamo forti e più ci divertiamo”. Intanto per Romario Benzar è arrivata la convocazione per gli impegni della Romania, previsti il 5 e per l'8 di settembre (contro Spagna e Malta). Biagio Meccariello è invece stato operato in artroscopia al ginocchio sinistro dal professor Mariani che già in passato aveva operato il difensore centrale. L'intervento è perfettamente riuscito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

  • Droga e denaro a fiumi, i carabinieri fanno piazza pulita con tre arresti

Torna su
LeccePrima è in caricamento