Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Ricomincia la festa del calcio popolare. Lo Spartak Lecce torna in campo

Domenica, alle 9, all'antistadio il primo impegno stagionale della formazione biancoverde. Antirazzismo e fair play come parole d'ordine di un campionato dove l'importante è sconfiggere i pregiudizi e l'ignoranza che li alimenta

Foto di Luca Calogiuri.

LECCE – Inizia domani contro l’Olympique Lecce la nuova avventura dello Spartak Lecce nel campionato di Terza categoria. La formazione biancoverde, dopo l’esordio nella scorsa stagione, è chiamata sotto la guida di mister Luca Chiriatti ad una stagione di ulteriore crescita. Ma nel progetto Spartak – che trae le sue radici nel torneo antirazzista Calcio senza Confini – quello che più conta non è vincere, ma sconfiggere i pregiudizi di natura etnica e diffondere una cultura del fair play e del rispetto reciproco che si esplicita anche nella lotta all’omofobia e alla violenza di genere.

La compagine leccese, presieduta da Sabrina Abbrescia, già lo scorso anno ha fatto notare il suo particolare approccio contagiando molte altre squadre nella cessione del primo possesso palla dopo il calcio d’inizio e nell’organizzazione del terzo tempo, pratica del dopopartita che mette insieme davanti a qualcosa da mangiare e da bere gli atleti che si sono affrontati fino a poco prima sul campo e le rispettive tifoserie. Molto vivace e numericamente consistente, di certo per la categoria, quella dello Spartak che già da domani mattina, dalle 9 al campo dell’antistadio, non farà mancare il suo apporto.  

L’organico è stato ringiovanito, con una dozzina di under per la costruzione di un progetto di prospettiva e tre sono i ragazzi originari dello Sri Lanka che fanno parte a pieno titolo del gruppo dello Spartak. Nelle prossime settimane dovrebbero essere aggregati anche due giovani nati in Senegal. I biancoverdi hanno chiesto ed ottenuto di giocare in un orario che non coincida con quello dell’Us Lecce di cui tutti, in casa biancoverde, sono accesi sostenitori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricomincia la festa del calcio popolare. Lo Spartak Lecce torna in campo

LeccePrima è in caricamento