menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il caporal maggiore Castelli

Il caporal maggiore Castelli

Trofeo del Capo: successo per tre militari della Scuola di cavalleria leccese

E’ stato soprattutto il caporal maggiore dell’Esercito, Alfio Castelli, ad eccellere nelle quattro prove sportive sostenute A cesano lo scorso 18 novembre

LECCE - Si è conclusa lo scorso 18 novembre a Cesano, in provincia di Roma, la terza edizione del "Trofeo del capo", gara a squadre in cui i militari di ogni ordine e grado, provenienti da diversi enti e reparti dell’Esercito, gareggiano tra loro in una serie di competizioni sportivo-militari. La Scuola di cavalleria di Lecce ha partecipato con tre militari: il caporal maggiore Maria Grazia Rizzi, il caporal  maggiore Alfio Castelli e il soldato Simone De Laurenzi. Castelli, che proviene dalla Nazionale di pentathlon militare con la quale ha partecipato a numerose competizioni, è salito sul gradino più alto del podio come miglior atleta assoluto della competizione avendo ottenuto il primo posto assoluto, il primo posto di categoria, il primo posto nella gara a squadre e il miglior risultato sul percorso ad ostacoli. Il soldato Simone De laurenzi ha ottenuto il primo posto gara a squadre.

Nello specifico, il trofeo si articolava su quattro prove: il circuito addestrativo ginnico sportivo militare  (una competizione individuale su una distanza di 400 metri al cui interno sono collocati 16 ostacoli), la marcia zavorrata di 10 kilometri  con zaino del peso di 10 chili, i “lanci” della bomba a mano (sia di precisione su quattro cerchi a distanze differenti, sia di potenza) e tiri con fucile d'assalto.4-Il Gen Poli con i militari della Scuola di Cavalleria-2

Si tratta di attività che rientrano nel normale ciclo addestrativo del personale dell’Esercito e vengono svolte nel corso dell'anno dai militari per mantenere elevato il livello di preparazione fisica. Il trofeo del Capo rappresenta la massima competizione nazionale organizzata dall'Esercito. Il generale di brigata Fulvio Poli, comandante della scuola ed ispettore dell'Arma di Cavalleria, si è complimentato con il personale per i risultati conseguiti, sottolineando come l'attività fisica sia una componente indispensabile e fondamentale dell'addestramento militare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento