Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

Stilcasa Taviano, uno stop che non ci voleva

Michele De Giorgi, capitano di lungo corso della Stilcasa Salento: ""Per quanta rabbia abbiamo in corpo, avremmo preferito scendere subito in campo già da questa domenica, per riscattare la sconfitta"

"Per quanta rabbia abbiamo in corpo, avremmo preferito scendere subito in campo già da questa domenica, per riscattare la sconfitta di Spoleto. Non ci voleva proprio questa sosta". Michele De Giorgi, capitano di lungo corso della Stilcasa Salento d'amare Taviano, è costretto, come del resto i suoi compagni di squadra, a covare la voglia di recuperare al passo falso in terra umbra per un'altra settimana, una volta smaltite le festività che tutto il pianeta della pallavolo tricolore celebrerà in questo week end, sui lidi del Volleyland. "A Spoleto ci è andato tutto storto. - spiega De Giorgi - Potevamo dare una svolta definitiva al nostro campionato, ed invece siamo incappati in una battuta d'arresto che ora ci impone di sbagliare sempre di meno, se vogliamo raggiungere i risultati per i quali tutti stiamo lavorando dall'agosto scorso".

A proposito di lavoro, la truppa giallo-rossa in questo fine settimana si ritroverà in palestra agli ordini di Massimo Dagioni domani pomeriggio e poi sabato mattina, prima del "rompete le righe" che il tecnico romano farà durare fino a tutto lunedì prossimo. Da martedì si penserà alla sfida interna contro il Bassano. E non solo. "Bassano sì, ma anche Santa Croce è nei nostri pensieri - aggiunge il capitano salentino - Passa da queste due gare consecutive interne (anche se intervallate dalla pausa da dedicare alla Final Four della Tim Cup di Isernia del 15 e 16 marzo, ndr) la nostra speranza di continuare a fare bene in questo campionato. Archiviarle nel migliore dei modi ci consentirà di guardare con fiducia al rush finale del torneo, e soprattutto a quel doppio confronto esterno contro Catania e Castellana alla terz'ultima e penultima di campionato. D'altronde in questa stagione non puoi permetterti molte debacle. Perché come è vero che vincere due o tre partite consecutive ti fa sognare il traguardo dei play off, perderne altrettante ti costringe invece a guardarti costantemente alle spalle per evitare brutte sorprese".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stilcasa Taviano, uno stop che non ci voleva

LeccePrima è in caricamento