Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

Il Lecce vince col Sudtirol e raggiunge il Trapani. Chevanton entra e segna

Al Bolzano giallorossi sotto su rigore al minuto 11, ma Chiricò pareggia subito. Ripresa con la testa a Bergamo: prima il goal del Trapani narcotizza la squadra salentina, poi quello dell'Albinoleffe la scuote. I siciliani primi per differenza reti

Foto d'archivio.

BOLZANO – Il Lecce, impegnato al "Druso" di Bolzano contro un Sudtirol imbattuto da oltre un anno, trova i tre punti che cercava alla vigilia e raggiunge il Trapani, costretto al pareggio dall'Albinoleffe, in vetta alla classifica. I siciliani restano favoriti perché hanno dalla loro una migliore differenza reti (+ 5) ma, a due giornate dal termine, i salentini sono letteralmente con il fiato sul collo della formazione di Boscaglia per la conquista della promozione diretta in serie B. 

La partita dei giallorossi si è aperta con una doccia fredda: l'arbitro, Bruno di Torino, concede al minuto 11 un calcio di rigore, poi realizzato da Bassoli, per una trattenuta del centrale Di Maio sull'attacante Maritato.  Per fortuna dei giallorossi, il pareggio arriva nel giro di 60 secondi grazie a Chiricò che ribadisce al volo, alle spalle del portiere Marcone, un preciso cross di Memushaj.

A quel punto la squadra di Toma sembra prendere coraggio e l’avanzamento del baricentro ne è una prova tangibile. Tuttavia mancano le conclusioni a rete anche perché, come si sapeva dalla vigilia, il terreno di gioco del “Druso” è talmente irregolare che ogni giocata palla a terra diventa problematica. Il Lecce costruisce una buona occasione con Memushaj che di testa indirizza verso la porta avversaria con la giusta scelta di tempo ma non con adeguata angolazione. Al 45’ azione continuata con Giacomazzi e Chiricò che girano il pallone da una parte all’altra dell’area di rigore senza però mai inquadrare la porta.

La ripresa si apre con un brivido per Benassi:  Pasi, al primo minuto, entra in area calcia sul primo palo dopo esser andato via a Diniz sulla corsia destra. Al minuto 48 però, mentre il Trapani passa in vantaggio con l’Albinoleffe, è Chiricò a servire un pallone d’oro per Jeda che, in scivolata, non trova l’impatto con la sfera a un metro dalla linea di porta. Turchetta, il più intraprendente dei suoi risponde con un tiro di sinistro sul quale Benassi è attento, bloccando con una presa a terra. L’allenatore dei padroni di casa, Vecchi, opera il primo cambio al minuto 62’ inserendo Fink (100 partite con la maglia biancorossa) proprio per l’ex cesenate. 

Il Lecce, che ha accusato visibilmente il gol della capolista, non ne azzecca una fino al pareggio dell’Albinoleffe che, invece, produce una sferzata nella testa di Giacomazzi e compagni. Al 32' Toma si gioca la carta Chevanton, per Chiricò, e l’uruguagio ricambia con gli interessi: due minuti dopo, il tiro di De Rose viene respinto da Marcone ma il primo ad arrivare sulla sfera è proprio il neo entrato che ribadisce in rete. Vecchi cerca di correre subito ai ripari inserendo prima Bertoni (branca) e poi Testardi (Uliato), ma Toma si copre mandando in campo Ferrario al posto di Jeda e la gara scivola via senza particolari sussulti sino al termine.

Negli ultimi 180 minuti il Lecce è chiamato alla vera impresa: il Trapani domenica ospita la Reggiana, in piena corsa per i play out, ma reduce da una inusitata sconfitta interna contro un tranquillo Pavia, al Via del Mare invece arriverà il Carpi. Nell'ultima giornata i giallorossi faranno visita all'Albinoleffe mentre i siciliani alla Cremonese. Alla luce di questo calendario anche l'ipotesi di un ribaltamento della differenza reti, fondamentale in caso di arrivo a pari punti, è assai cervellotica.

Il tabellino di Sudtirol - Lecce 1 a 2

SUDTIROL (4-3-3): Marcone; Iacoponi, Cappelletti, Kiem (cap.), Bassoli; Furlan, Uliano (79’ Testardi), Branca (76’ Bertoni); Turchetta (Fink 62’), Maritato, Pasi. A disposizione: Grandi; Tagliani, Panzeri, Candido.  Allenatore: Vecchi.

LECCE (4-2-4): Benassi; Diniz, Esposito, Di Maio, Fatic; De Rose, Giacomazzi (cap.); Memushaj, Jeda (83’ Ferrario), Bogliacino, Chiricò (77 Chevanton). A disposizione: Bleve, D’Ambrosio, Vanin, Ferrario, Zappacosta, Bustamante. Allenatore: Toma.

Arbitro: Bruno di Torino.

Ammoniti: 43’ Cappelletti (S) 75’ Chevanton (L)  80’ Giacomazzi (L) 89’ Esposito (L).

Marcatori: 11’ Bassoli (S)(rigore) 12’ Chiricò (L) 77’ Chevanton (L).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce vince col Sudtirol e raggiunge il Trapani. Chevanton entra e segna

LeccePrima è in caricamento