Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Il Lecce risponde alle concorrenti: Surraco e Cosenza per il 2 a 0

I giallorossi superano con pieno merito la Juve Stabia e restano in scia a Casertana, Foggia e Benevento

Il colpo di testa di Cosenza per il 2 a 0 (foto Chilla).

LECCE - Alle vittorie di Casertana e Foggia il Lecce risponde con un 2 a 0 alla Juve Stabia frutto di una prestazione gagliarda dal punto di vista temperamentale e apprezzabile per quanto riguarda quello tecnico-tattico. 

In rete Surraco al 20' del primo tempo e Cosenza al minuto 57. Moscardelli ha colpito un palo e firmato il più gel gesto tecnico del match: una rovesciata sulla quale Polito si è superato, deviando in calcio d'angolo.

Primo tempo

Braglia opta per un modulo con un’unica punta, Moscardelli, accompagnato sulle fasce da Surraco e Doumbia ed è proprio il francese a risultare determinante nell’azione che al 20’ porta in vantaggio i giallorossi.

Legittimo con una rimessa laterale innesca la velocità del compagno che entra in area e serve un assist all’accorrente Surraco:  il numero 10 non sbaglia la conclusione a rete. Prima della marcatura i salentini si erano avvicinati dalle parti di Polito con due calci d’angolo che avevano messo in apprensione la retroguardia ospite.

La Juve Stabia, dal canto suo, aveva impensierito Perucchini al 9’, ma Arcidiacono aveva sciupato una buona opportunità sbagliando il controllo dopo una deviazione su tiro di Nicastro. Sbloccato il risultato, il Lecce si dispone ordinatamente a protezione della propria metà campo, senza mai rinunciare alle ripartenze grazie all'ottimo lavoro di Salvi e Papini. Al 42’ è ancora Doumbia a strappare applausi al pubblico: sfugge al controllo dell’avversario e taglia l’area di rigore con un cross sul quale Moscardelli arriva puntuale, ma il colpo di testa dell’attaccante colpisce il palo esterno.

Secondo tempo

L’avvio di ripresa registra subito una chance per gli ospiti ma Perucchini, in due tempi, sventa la conclusione ravvicinata di Gomez. Al 49’ il Lecce reclama per un tocco con la mano in area, ma l’arbitro Luciano lascia correre. Dopo due minuti Moscardelli si esibisce in una perfetta rovesciata su cross di Doumbia: Polito riesce a deviare oltre la traversa. Sfortunato l’attaccante che oggi ha confermato una grande dedizione ai colori sociali ed anche una condizione fisica in miglioramento, così come in generale tutta la squadra.

Il raddoppio arriva al minuto 52 grazie a Cosenza che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa scegliendo il tempo giusto. Prima rete in giallorosso per il difensore centrale che al 66’ sfiora la doppietta, ancora una volta di testa. La formazione di Zavettieri accusa il colpo e il tecnico inserisce una punta, Del Sante per Arcidiacono, meno incisivo di quanto ci si potesse aspettare.

Solo in una circostanza, al 58’, la Juve Stabia va vicina al goal ma ci mette una pezza Legittimo che legge bene le intenzioni degli avversari e si fa trovare al posto giusto prima della battuta a rete. Braglia, come per un disegno prestabilito, cerca di tenere alto il livello di intensità dei suoi e allora al 72’ manda in campo l’ultimo arrivato, Sowe, per Doumbia. Zavettieri, cinque minuti dopo, effettua un doppio cambio: dentro Izzillo e Gatto per Carrotta e Gomez. La linea difensiva del Lecce è però un argine resistente: Freddi, Cosenza e Abruzzese non concedono nulla. All’85’ spazio a Curiale per Moscardelli che esce tra gli applausi e all’87’ entra anche De Feudis per Surraco. 

Al triplice fischio i giallorossi raccolgono il meritato tributo del pubblico e vanno negli spogliatoi con la testa già rivolta al match di sabato sera, a Caserta, contro la capolista. I calciatori della Juve Stabia invece vengono richiamati dai propri sostenitori presenti nel settore ospite, con i quali si trattengono per diversi minuti: nella tifoseria gialloblu è forte la delusione per un campionato al di sotto delle aspettative.

Il tabellino di Lecce-Juve Stabia 2 a 0.

LECCE (3-4-3): Perucchini; Freddi, Cosenza, Abruzzese; Lepore, Papini (cap.), Salvi, Legittimo; Surraco (87' De Feudis), Moscardelli (85’ Curiale), Doumbia (72’ Sowe). Allenatore: Bleve, Liviero, Camisa, Lo Sicco, Carrozza, Vecsei, Beduschi. Allenatore: Braglia

JUVE STABIA (4-3-3): Polito; Rosania, Polak, Carillo, Liotti; Favasuli (cap.), Obodo, Carrotta (77’ Gatto); Nicastro, Gomez (77’ Izzillo), Arcidiacono (53’ Del Sante). A disposizione: Russo, Mileto, Maiorano, Del Prete, Caserta, Mascolo. Allenatore: Zavettieri

Marcatori: 20’ Surraco, 57’ Cosenza

Ammoniti: 55’ Polak, 76’ Freddi, 83’ Perucchini, 90' Izzillo.

Arbitro: Luciano; Assistenti: Vecchi e Lanotte

Spettatori: 8481 di cui 1679 pagant e 6802 abbonati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce risponde alle concorrenti: Surraco e Cosenza per il 2 a 0

LeccePrima è in caricamento