menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tachtsidis contro il Vicenza (foto Chilla)

Tachtsidis contro il Vicenza (foto Chilla)

Tachtsidis al posto di Hjulmand: per il greco l'opportunità del riscatto

Con l'arrivo del giovane danese il numero 77 del Lecce ha perso la sua centralità nel progetto tattico di Corini, ma ha esperienza e qualità per rilanciare le proprie azioni

LECCE – Alla vigilia della trasferta di Frosinone, seconda consecutiva dopo quelle vittoriosa di Venezia, l’allenatore del Lecce, Eugenio Corini, ha già fatto le sue valutazioni: Tachtsidis prenderà il posto di Hjulmand, squalificato.

Il calciatore greco, sempre in panchina nelle ultime quattro uscite, avrà quindi l’opportunità di far pesare la sua esperienza e le sue caratteristiche nel ruolo, quello di regista "basso", in cui si è ritagliato uno spazio strategico sin dai tempi di mister Liverani e nel quale però, il giovane danese si è imposto praticamente sin dal suo arrivo, dopo la finestra invernale del calciomercato.

Possibile che almeno uno tra Coda e Bjorkengren parta dalla panchina: entrambi sono alle prese con acciacchi ordinari, dovuti allo sforzo ravvicinato e a qualche botta non ancora smaltita. L’allenatore del Lecce ha già comunicato ai calciatori chi partirà da titolare, sulla base di una riflessione che tiene insieme la necessità di recuperare le energie, la strategia propria della sfida di domani e la capacità di leggerne e modificarne lo sviluppo ricorrendo alle cinque sostituzioni consentite.

Al momento il Frosinone è lontano quattro punti dalla zona play-off e dunque per la squadra di Nesta la gara di domani è fondamentale. Non da meno lo è per il Lecce che vuol provare a consolidare il terzo posto in solitaria, nella speranza anche di un mezzo passo falso del Monza. Corini ha chiesto ai suoi di lanciare il cuore oltre l’ostacolo: dopo il match di Frosinone ci sarà la pausa e dunque il tempo di riposare e ricaricarsi in vista della ripresa, fissata per il 2 aprile contro la Salernitana, che oggi ha solo un punto in meno dei salentini.

Oltre allo squalificato Hjulmand e a Listkoswki (frattura del quinto metatarsi del piede destro), anche domani mancherà Calderoni, assente oramai da quasi tre mesi per un problema a un polpaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento