Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport Taviano

Taviano, buona la prima. "Ma non abbassiamo la guardia"

Con il 2007 ed il girone di andata alle spalle, arriva il tempo del primo bilancio, in casa Taviano. Il tecnico Massimo Dagioni invita a tenere alta la concentrazione per il proseguimento del torneo

Con il 2007 ed il girone di andata alle spalle, arriva il tempo del primo bilancio, in casa Taviano. E quale migliore occasione per farlo, se non con una "chiacchierata" con Massimo Dagioni? "Abbiamo disputato un buon girone di andata - spiega il tecnico romano - Eravamo partiti con il piede sbagliato nelle primissime gare, poi ci siamo ripresi ed abbiamo cominciato ad esprime il nostro gioco". Peccato, però che qualche infortunio di troppo abbia frenato la Stilcasa proprio sul più bello? "Subire degli infortuni che ti stravolgono la contingenza è fatto quasi naturale nello sport. A noi purtroppo si sono verificati quando avevamo ingranato la marcia giusta - continua nella sua disamina Dagioni - In particolare ci hanno condizionato soprattutto le due trasferte consecutive di Bassano e Santa Croce, sfide particolari alle quali mi sarebbe piaciuto arrivare non in emergenza, come invece è accaduto". Diciamo che questo è l'unico cruccio che Dagioni si porta dietro dalla fase di andata. "Sì, forse è così", risponde.

Comunque nonostante quelle due battute d'arresto consecutive, il girone di andata ha consegnato a Taviano una classifica niente male, segno che Dagioni da queste parti si trova benissimo? "Nel Salento ho trovato lo stesso ambiente che avevo lasciato a conclusione della mia prima esperienza sulla panchina di Taviano (scampoli dell'andata e tutto il girone di ritorno della stagione 2004/2005, ndr). Qui mi trovo benissimo. C'è un ambiente favoloso, la società è seria e preparata, quindi ci sono le condizioni giuste per lavorare bene. Quanto ai risultati sportivi raggiunti, - continua il primo allenatore di Taviano - ritengo che aver centrato la qualificazione in Coppa ed aver raggiunto vittorie importanti ci abbia permesso di far ri-lievitare la passione di tutto l'ambiente, visto che c'era da recuperare una stagione così e così, quella dello scorso anno".

Ed il proposito è stato centrato alla grande, considerati anche i "picchi" di entusiasmo con le sei vittorie di fila interne e con annesso successo nel derby col Castellana? "Speriamo che il picco massimo debba ancora arrivare? - commenta Dagioni - Il girone di andata ha detto cose importanti sul nostro conto, ma dovrà diventare una base di partenza, non un punto di arrivo. L'importante è non abbassare mai la guardia. Il campionato, quest'anno, è molto difficile e dobbiamo farci trovare sempre preparati e reattivi, domenica dopo domenica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taviano, buona la prima. "Ma non abbassiamo la guardia"

LeccePrima è in caricamento