Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Taviano cede il passo al Crema. Seconda sconfitta

Seconda sconfitta stagionale per Stilcasa Salento d'Amare Taviano, che paga caro le sue imprecisioni ed al PalaIngrosso, di fronte al proprio pubblico, e cede il passo al Crema

Seconda sconfitta stagionale per Stilcasa Salento d'Amare Taviano, che paga caro le sue imprecisioni ed al PalaIngrosso, di fronte al proprio pubblico, e cede il passo al Crema. I padroni di casa partono bene, vincendo la corsa fino al primo time out obbligatorio (8-7), per poi registrare la rimonta ospite. Nel momento del possibile aggancio mandano fuori tre schiacciate consecutive. Un altro errore dei giallo-rossi direttamente dalla zona di battuta di Stomeo, sul 22-23, regala ai "blues" la palla del set, finita nell'azione successiva nel muro di Finazzi: 22-25 e 0-1 per Crema.

Nel secondo il Crema parte di slancio e si porta sul 2-8. Ma la reazione dei padroni di casa non tarda ad arrivare, ed è così veemente che Fant, preoccupato sul 6-9, è costretto a rifugiarsi nel primo time out tecnico. La rincorsa di De Giorgi e compagni è coronata sul 14 pari grazie ad un ace di Chocholak. L'impresa del sorpasso rimane però incompiuta, perché a questo punto del set gli ospiti indovinano un filotto che li portano a + 5( 18-23). La gara rimane viva, la Stilcasa lotta con orgoglio, ma sul 22-23 una palla a lungo contestata da pubblico ed atleti locali offre su un piatto d'argento agli ospiti la possibilità di chiudere in vantaggio anche il secondo set. Il successivo errore in schiacciata di Gazzaniga ritarda "l'evento" solo di poco, perché direttamente dalla battuta, Chocholak manda la palla sulla rete e rende cosa certa lo 0-2 di Crema su Taviano.

Il terzo parziale registra il ritorno della Salento d'amare. Dopo quasi un'ora di gioco, i leccesi infatti nella frazione assumono il vantaggio in pianta stabile. Doppiano per primi i time out obbligatori (8-5; 16-12), poi vanno sul +6 (19-13, massimo loro vantaggio su Crema). Gli ospiti mettono ancora in apprensione i locali (20-17, con annesso minuto di pausa richiesto da Dagioni), ma il set non cambia padrone. La Stilcasa mantiene il +3 fino al 23-20, poi Jago, nel tabellino (schiacciata e successivo ace), e De Pandis, nella sostanza (per aver difeso negli ultimi secondi del set palle in quantità industriale), confezionano il 25-20 che riapre il match. Per inerzia e per merito Taviano continua a fare da battistrada anche nel quarto parziale (6-4; 12-7; 17-15), poi si fa raggiungere e superare da Crema (17-19). Il break ottenuto diventa tesoro per gli ospiti. I quali più volte rischiano di farsi riprendere dai giallo-rossi. Nonostante la minaccia salentina, gli uomini di Roberto Fant mantengono comunque il vantaggio, e sul 23-24, con una schiacciata vincente di Botto, portano a casa il set che vale la prima vittoria in campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taviano cede il passo al Crema. Seconda sconfitta

LeccePrima è in caricamento