Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport Taviano

Taviano, con l'Avellino premiato dal tie-break

Due punti al Taviano; uno all'Avellino, a conclusione di un match combattuto e dai molteplici volti che come quello di andata è finito al quinto set

STILCASA SALENTO D'AMARE TAVIANO - DIVANI&DIVANI AVELLINO 3-2
Parziali: 23-25; 25-17; 30-28; 20-25; 15-10.
Durata set: 26'; 21'; 30'; 26'; 13'
Battute errate: Taviano 14, Avellino 13; battute vincenti: Taviano 7, Avellino 4; muri: Taviano 9, Avellino 9.

TAVIANO - Romani 2, Stomeo ne, De Giorgi 4, Jago 19, Pinto 10, Chocholak 23, La Forgia 1, Zanette 3, De Pandis (L), Carafa ne, Rizzo (L) ne, Giosa 5, Moretti 11. All.: Dagioni
AVELLINO - Enoch 18, Bonito, Lionetti, Marolda (L), Domizioli, Garnica 3, D'Avanzo 5, Nemeth 8, Kirkhhein 18, Bassi 13. All.: Narducci.

Arbitri: Guerzoni - Piana

Due punti al Taviano; uno all'Avellino, a conclusione di un match combattuto e dai molteplici volti che come quello di andata è finito al quinto set. I salentini ritrovano la vittoria interna dopo lo stop imposto dal Loreto quindici giorni fa; gli ospiti tornano a fare punti in trasferta dopo il successo pieno di Pineto alla settima di andata.

E' Avellino nella contesa a mordere per primo. Gli Irpini fanno 7-8, poi si portano avanti di quattro lunghezze (8-12), grazie a Kirkehhein che indovina un buon avvio di match. Taviano ricuce lo strappo portandosi in parità al dodicesimo punto. E quando la sirena suona per la seconda volta, a condurre il punteggio stavolta sono i padroni di casa, che concludono la rimonta maturando il minimo vantaggio sulla Divani&Divani (16-15). Ma è con i troppi errori soprattutto in attacco che la Stilcasa da qui in avanti vanifica la sua impresa. Gli uomini di Dagioni lasciano così nuovamente campo libero agli ospiti (18-21), i quali non mollano più la presa, soprattutto quando sul 23-24 (e dopo una palla set annullata da Chocholak) Kirkhhein ha nel braccio la palla vincente che fa 1-0 nei set, per la gioia dell'entourage irpino e della sparuta rappresentanza dei tifosi bianco-verdi presenti al PalaIngrosso.

A proposito di tifosi, quelli dei giallo-rossi capiscono l'empasse di Taviano, e nel secondo set cominciano ad incitare con maggiore enfasi la propria squadra. La frazione si disegna con lo stesso canovaccio del parziale precedente. La Stilcasa cerca di scattare in avanti, con Avellino pronto a rintuzzare colpo su colpo. Il primo vero break del set lo firma Taviano (8-6). Ed i salentini si ripetono più avanti rimpinguando a più riprese il vantaggio sulla formazione di Narducci (12-9; 15-11) fino a portarsi sul 21-14 in virtù del quale gli ospiti chiamano il time-out tecnico.

La Salento d'amare confeziona l'1-1 dei set senza correre particolari rischi, visto che la parte finale del set scivola via senza grossi sussulti. Il 25-17 col quale si fissa il parziale arriva per un errore in palleggio del regista irpino Domizioli, "pressato" dal servizio di Giosa.

Il terzo set va avanti per buona parte in perfetto equilibrio. In vista dei due time-out regolamentari una volta comanda Avellino (6-8), nell'altra guida Taviano (16-14), con la sostanziale parità che non si schioda sia dal tabellone che nel gioco espresso in campo. Il sussulto che potrebbe cambiare il corso del parziale è giallo-rosso, e porta la firma di capitan De Giorgi che da solo stoppa a muro una bomba di Kirkhhein (22-20 e time out di Narducci). Gli irpini non demordono. Ritrovano la parità sul 23-23; annullano cinque palle set, poi capitolano quando Chocholak (dalla seconda linea) e Pinto (dalla banda) "decidono" di porre fine all'interminabile terzo set che i padroni di casa chiudono col punteggio di 30-28.

Nel quarto gioco la Divani&Divani fa più volte la voce grossa (1-3; 6-10; 8-12; 13-17; 17-22); costringendo i padroni di casa agli straordinari per evitare che gli irpini viaggino su distacchi ancora ben più preoccupanti. Sulle ali dell'entusiasmo, la squadra di Narducci non si fa più riprendere da Taviano, andando a chiudere il set in surplace sul 20-25.

Tie break. Al cambio di campo Taviano è avanti di due lunghezze (8-6) senza essere mai stato in svantaggio sin dalle battute iniziali del set spareggio. Chocholak fa 10-7, Kirkhhein sbaglia la sua di conclusione ed i salentini passano così a condurre per 11-7. E' il break decisivo di una frazione che la Stilcasa chiude 15-10, grazie al primo tempo vincente di Daniele Moretti.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taviano, con l'Avellino premiato dal tie-break

LeccePrima è in caricamento