Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Taviano sconfitto a Bassano in quattro set

Pur se in formazione rimaneggiata (per le assenze degli infortunati Pinto e Chocholak), la Stilcasa Salento d'amare Taviano ha offerto una buona prova al cospetto dei padroni di casa del Bassano

FIORESE SPA BASSANO - STILCASA SALENTO D'AMARE TAVIANO 3-1
Parziali: 30-28, 25-23, 20-25, 25-23.
Durata Set: 32', 29', 25', 30'.
Battute errate: Bassano: 11; Taviano: 15; battute vincenti: Bassano: 1; Taviano: 4.

FIORESE SPA BASSANO: Shittu 27, Pianese 0, Gitto 4, Pagotto (L), Dal Molin 1, Guarise 15, Henrique 1, Olteanu 16, Castellani 0, Dalla Libera 12. Non entrati: Canella, Guidolin. All. Dalla Fina.
STILCASA SALENTO D'AMARE TAVIANO: Romani 10, De Giorgi 2, Jago 28, La Forgia 0, Zanette 0 13, De Pandis (L), Carafa 0, Rizzo 1, Giosa 10, Moretti 10. Non entrato: Stomeo. All. Dagioni.

ARBITRI: Umberto Zanussi, Gianluca Trevisan.


Pur se in formazione rimaneggiata (per le assenze degli infortunati Pinto e Chocholak), la Stilcasa Salento d'amare Taviano ha offerto una buona prova al cospetto dei padroni di casa del Bassano, ai quali ha ceduto i tre punti in palio nel match della nona di andata lottando con generosità punto su punto. In occasione delle tre frazioni di gioco cedute ai veneti, i salentini sono sempre arrivati a duellare a stretto contatto con Shittu e scompagni, e la circostanza che i tre giochi persi dai leccesi si sono tutti conclusi ai vantaggi (30-28 il primo, 25-23, il secondo ed il quarto) fornisce la dimensione esatta della prova espressa questa sera dalla formazione di Massimo Dagioni.

Autentica maratona è il primo set. Taviano, dopo essere stato sotto di 3 (8-5; 13-10; 14-11) pian piano recupera il break perduto, fino a quando sospinta da uno Zanette in vena, da un Jago imprendibile e da un ace di capitan De Giorgi, passa a condurre sul 20-21. E' cominciata da questo punto del parziale una fase combattuta ed agonisticamente molto valida, con Bassano pronto a reagire per scattare in avanti. I salentini annullano palle del set in quantità industriale (alla fine se ne contano quattro), ma è il muro di Olteanu a regalare ai suoi l'1-0 d'apertura.
Nel secondo set parte forte Bassano (8-3; 10-6; 12-8), con Taviano che si rimbocca le maniche per rintuzzare le fughe dei padroni di casa. Al secondo suono della sirena le due contendenti sono di nuovo gomito a gomito (16-15), ma al ritorno in campo è la Fiorese a prodursi di nuovo in un break (19-16). I salentini arrivano quasi a riagganciare i veneti (24-23), salvo poi cedere loro il passo proprio sul filo di lana.
Sotto per due set a zero la Stilcasa prova a reagire. L'equilibrio nel parziale perdura fino al 17-17, quando la Salento d'amare indovina la fuga buona per issarsi sul 20-23, anticamera del 2-1 nel computo dei set prodotto con il 25-20 grazie ad un muro di Moretti.






L'opera della rimonta rimane però incompiuta per i salentini, nonostante una buona partenza nel set successivo. Jago (davvero straordinaria alla fine la prova dell'estone che con i 28 punti personali messi a segno risulterà il best-scorer dell'incontro), Giosa e compagni guidano il parziale fino al 6-8, poi subiscono il nuovo ritorno di Bassano che fissa il punteggio sul 19-15. Taviano accorcia il divario dalla Fiorese (22-21), ma frena ancora in dirittura d'arrivo, piegato dall'ennesimo break di marca locale. Alla fine è 25-23, con i salentini costretti, dopo sei giornate, a bloccare il loro cammino in classifica.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taviano sconfitto a Bassano in quattro set

LeccePrima è in caricamento